lunedì 20 aprile 2015

U.S. Fiorenzuola 2014-15: TRAGUARDO RAGGIUNTO

"Missione compiuta" ALBERTO MANTELLI 100 panchine alla guida dell'US FIORENZUOLA 1922
ATLETICO SAN PAOLO PADOVA-FIORENZUOLA 0-3 - Obiettivo centrato: SALVEZZA. Con la vittoria per tre reti a zero sull’Atletico San Paolo, nella cornice dello stadio da serie A “Euganeo” di Padova, abbiamo tagliato la linea del traguardo con tre giornate di anticipo, avvicinandoci alla zona play-off.
Una salvezza mai in discussione. Il ricordo di un girone di andata eccezionale per i Rossoneri chiuso a ridosso delle prime posizioni. Ci ha fatto gongolare. FIORENZUOLA matricola terribile, rivelazione del campionato. Unica squadra a espugnare il campo della regina Rimini, a servire una bella messa impiega al Delta Porto Tolle Rovigo. Poi la flessione invernale dovuta ai troppi infortuni, alla maledizione degli undici meriti. Gli otto o forse più rigori falliti passeranno alla storia. Poi gli allenamenti notturni, dopo le fatiche del lavoro e dello studio, situazione classica da veri dilettanti in una serie quasi C. La sconfitta interna contro la Virtus Castelfranco ha messo tanta paura, ma è stata grande la reazione dei Rossoneri che si sono rimboccati le maniche, e da grande gruppo (costruito in 3 anni) sono tornati a vincere. Vincere. A Budrio contro il Mezzolara, con Michele Piccolo finalmente bomber ritrovato. Poi contro l'organizzata Fortis Juventus la stoccata che non ti aspetti. In trincea per tutta la gara, con un giovane portiere della juniores, Jean Marie Comune a parare il mondo, Mazzoni il prodotto locale come uscito dallo storico forno Bassanetti a dare lezioni di calcio a centrocampisti di serie C assieme al più giovane di tutti Pietro Pighi e all’instancabile Alessandro Sessi da Guastalla. Guglieri da Ferriere a ubriacare avversari sulla corsia mancina. Quel calcio d'angolo a tagliare un intera area di rigore. Andrea Lucci il veterano, mossa vincente di giornata di Alberto Mantelli appostato lì a spedire in orbita a il Fiorenzuola con un colpo di testa magistrale. Urla di gioia in campo e sui gradoni, e non vi dico negli spogliatoi. Urla di gioia vere, lecite, meravigliose. 
CAPOLAVORO, Mister MANTELLI - Altro capolavoro Us Fiorenzuola Calcio firmato da Alberto Mantelli e dal gruppo di fantastici professionisti che ha saputo plasmare con professionalità e passione. Una Coppa Italia e una salvezza memorabile in serie D con la rivale Fidenza, poi da noi il record di punti regionale in Eccellenza e il ritorno in serie D dopo soli 2 anni, ed ecco questa salvezza importante e una porta ancora aperta per un posto play-off. Alberto Mantelli tecnico vincente, i risultati parlano chiaro. Campione nello sport e nella vita. Mantelli a Fiorenzuola, ha avuto grandi giocatori messi a disposizione da una società solida alle spalle, questo va detto, ma avuto il grande merito di saperli gestire in un tutt’uno, creando la giusta mentalità vincente. Gestire calciatori come Luca Franchi (100 reti con la maglia del Fiorenzuola) non è affatto facile. Il tecnico di Parma ha saputo fare questo e fare trovare le motivazioni a questa magnifica batteria di giovani. Poche parole, poche chiacchiere fin dall'inizio con tanta serietà, professionalità e risultati ottenuti sul campo. Alberto entra nella storia dell'Us Fiorenzuola anche per il traguardo delle 100 e passa panchine in Rossonero, eguagliando Mauro Masi, anch'egli parmigiano, mister dal 1982 al 1985, e della storica promozione in Interregionale. Da lì il Fiorenzuola prese la strada verso un Olimpo chiamato serie C. Quanti parallelismi fra il Fiorenzuola di Masi e quello di oggi di Mantelli. Come loro nessuno.
UN CAPITANO - Non ce l'ha nessuno, un ragazzo capitano come Dennis Piva, prossimo a sfondare il tetto delle 300 presenze con la maglia del Fiorenzuola. Arrivato giovanissimo a Fiorenzuola nell’estate del lontano 2003, l'allievo di Riccardo Castagna e dell'extra-terrestre Sandro Mellotti ne ha fatto tanta di strada. Sarebbe straordinario il traguardo delle 300 presenze in Rossonero di Dennis. Un record assoluto nella storia quasi centenaria del nostro club. Non ce l'ha nessuno la passione di un Presidente in carica da 15 anni, da ha dato in anni difficili, continuità e certezze ad un club di provincia dal grande passato.
La CANTERA, il CICLO CHE HA VINTO TUTTO, il FUTURO - Non ce l'ha nessuno la passione e l'attaccamento ai colori dei nostri dirigenti e ragazzi. Vedere così tanti giovani del vivaio di casa, esordire in prima squadra nella vetrina dei talenti calcio nazionale appena sotto di un solo gradino alla serie C è stato un altro aspetto fantastico che ha caratterizzato la stagione 2014-15 del Fiorenzuola. Comune, Masseroni, Gardinali, Pezza, Caporali e sicuramente ho dimenticato qualcuno, sono le nostre giovani promesse. E quanti altri sono pronti al grande debutto, al grande sogno che ogni ragazzino culla fin da bambino. Ricordi, numeri, e risultati alla mano: in tre anni si è ricostruito qualcosa di veramente importante in ambito sportivo, bruciando le tappe, con una politica societaria fatta di tetti agli stipendi, politica dei giovani, non lasciando nulla al caso. Cosa chiedere di più? Migliorare o limitarsi a continuare sulla strada intrapresa? In soli 3 anni sono state messe in bacheca altre pagine bellissime di storia di Calcio, di sport, che si vanno ad aggiungere alle altre: gli anni della serie C dei nostri nonni nel dopo guerra, la prima promozione in Interregionale nei primi anni 80', la serie C dell'era Eugenio Villa, il pazzesco e terribile spareggio di Bologna per la serie B, la Coppa Italia con le grandi della serie A, e Casalmaggiore, Fiorenzuola-Lentigione con il grande ritorno in serie D. Anche a me piace ricordare, sono un grande appassionato di ricordi del passato, di trionfi storici della mia squadra di calcio. Ma non si può solo vivere di questo. Chi vive di ricordi chiuso in una stanza, è morto dentro.
SALVEZZA, permanenza nella categoria anche per la stagione 2015-16. Vedere portare sul petto quello storico scudetto di stoffa, Rosso e Nero con quella antica data 1922 in serie D a volte mi mette i brividi. Come le notizie sui quotidiani locali e nelle testate sportive giornalistiche che parlano di grandi ambizioni per il Fiorenzuola futuro. LA SQUADRA DEL CUORE.
Ho solo un grande rammarico, essere stato lontano dal paese per troppe domeniche, dall'altra parte del mondo per motivi professionale. TI AMO FIORE.
Con la doppietta di Padova, sono 100 gli acuti del Re del goal LUCA FRANCHI con la maglia dell'US FIORENZUOLA.
l'attaccante piacentino entra nell'elite dei bomber Rossoneri di tutti i tempi
Capitan DENNIS PIVA prossimo alle 300 presenze e MARCO FOGLIAZZA da 3 anni in Valdarda
NICOLA MAZZONI giovane talento Fiorenzuolano

i marcatori ROSSONERI 2014-15 : 12 reti LUCA FRANCHI, 7 reti MICHELE PICCOLO, 6 reti ANDREA LUCCI, 2 reti ALESSANDRO SESSI, GIUSEPPE CASISA, GIORDANO VACCARI, ETTORE GUGLIERI, 1 rete DANIELE PIZZELLI, MATTIA MASSERONI, MARCO FOGLIAZZA, FILIPPO MARIA DONATI, LUCA DI DIONISIO
instantanea del derby di marzo contro il FIDENZA dalle parti della porta difesa da JEAN MARIE COMUNE 
il talento PIETRO PIGHI in azione
la forza del gruppo di Alberto Mantelli
ALESSANDRO SESSI motore del centrocampo Rossonero da tre stagioni
U.S. FIORENZUOLA 1922 - l'organico 2014-15  
TUTTI I PROTAGONISTI :
Campionato Nazionale di serie D girone D
COGNOME e Nome
ruolo
classe
ultima esperienza
VALIZIA MarcoP1995confermato
COMUNE Jean MarieP1997Parma (giov.)
COLACICCO Pier FilippoP1997Reggiana (giov.)
PIVA DennisD1984confermato
PETRELLI AndreaD1985confermato
FOGLIAZZA MarcoD1991confermato
CAMPANA NicholasD1996Casalgrandese (Pro)
DONATI Filippo MariaD1995Lentigione (Ecc)
RATTI LorenzoD1995Sambonifacese (D)
LEGRENZI FabioD1994Fidenza (D)
ALEPPO Karl HenochD1996Lentigione (Ecc)
SESSI AlessandroC1991confermato
GUGLIERI EttoreC1984Crociati Noceto (Ecc) 
CASISA GiuseppeC1985confermato
PIZZELLI DanieleC1981confermato
VACCARI GiordanoC1995Modena (giov.)
PIGHI PietroC1997Cremonese (giov.)
MAZZONI NicolaC1994confermato
MASSERONI MattiaC1996confermato
GARDINALI AndreaC1997Cremonese (giov.)
DI DIONISIO LucaC1992Anziolavinio (D)
FRANCHI LucaA1986confermato
PICCOLO MicheleA1985Pro Piacenza (D)
LUCCI AndreaA1989confermato
CAPORALI AmilcareA1997vivaio
MANTELLI Albertoall.1972confermato
BERZIONI Giovanni            Preparatore Atletico
GUARNIERI Mariano          Direttore Sportivo
DIONI Gianfranco                Accompagnatore
PEZZA Roberto                    Accompagnatore
stadio Euganeo di Padova: prepartita di Atletico San Paolo-FIORENZUOLA. Mister Mantelli assieme al vice-presidente Luca Baldrighi
Esperienza e classe ETTORE GUGLIERI colpo di mercato della stagione 2014-15
US FIORENZUOLA 1922: sembra imminente l'ingresso in società dell'imprenditore ROBERTO PIGHI al fianco di FRANCESCO, GIOVANNI, i fratelli BALDRIGHI e LUIGI PINALLI

domenica 19 aprile 2015

L'intervista al neo-vicepresidente Rosso-Nero ROBERTO PIGHI

l'imprenditore fiorenzuolano entra nei ranghi societari dell'US FIORENZUOLA 1922 al fianco dei fratelli Francesco, Giovanni, del presidente Luigi Pinalli e dei fratelli Baldrighi


Roberto Pighi: «affettivamente sono sempre rimasto legato alla città e alla squadra rossonera»

Fiorenzuola 2014/2015
Da qualche giorno l’imprenditore Roberto Pighi è ufficialmente vicepresidente del Fiorenzuola, al pari dei fratelli Giovanni e Francesco; e di Luca e Daniele Baldrighi. Mentre Luigi Pinalli resta saldamente al timone della società rossonera.
Imprenditore di successo nel settore della raccorderia in acciaio, nel dicembre del 2014 Roberto Pighi ha ceduto la Petrol Raccord di Calendasco alla Raccortubi e si è dedicato ad altri progetti. Prima di tutto il settore immobiliare (tra i progetti in cantiere Roberto Pighi tiene a segnalare la riqualificazione del Golf Club di Croara), quindi altre start up innovative. 
Ma il calcio è una passione che ha sempre affiancato l’attività imprenditoriale del neovicepresidente rossonero, che racconta come, già nel passato, fu molto vicino ad entrare nel Fiorenzuola: “Sono amico da anni di Luigi Pinalli – spiega Roberto Pighi – il quale, nel 2007-2008, mi propose per la prima volta di entrare nel Fiorenzuola. Ma ero in una fase delicata della mia vita sotto tanti punti di vista e in quel momento non me la sono sentita. Oggi invece mi sento pronto”. 
Ma facciamo un passo indietro. Per qualche settimana lei è stato considerato come il possibile presidente della società che sarebbe nata dalla fusione tra Piacenza e Pro Piacenza.
“Vorrei fare una volta per tutte chiarezza in merito a quanto è accaduto. E' stato Giglio a prospettarmi l'idea di provare ad arrivare alla fusione tra le due società. Avevo ovviamente un mandato sottoscritto dal presidente del Pro Piacenza Scorsetti. Ho incontrato i fratelli Gatti, ai quali sono legato da un rapporto professionale e umano di lunga data, e avevamo iniziato un percorso che, a mio avviso, sarebbe potuto arrivare a buon fine. A un certo punto qualcuno, all’interno del Pro Piacenza, si è però tirato indietro. Nell’occasione i fratelli Gatti hanno dimostrato grande disponibilità nei miei confronti, mentre mi sembra di poter dire, senza tema di poter essere smentito che, nel Pro Piacenza, tra i dirigenti non ci sia una visione univoca sul futuro. Preso atto che mancavano le condizioni per arrivare alla fusione, mi sono defilato”. 
E ha scelto il Fiorenzuola. Come mai?
“Sono nato e cresciuto a Fiorenzuola, solo da qualche anno vivo a Piacenza. Però affettivamente sono sempre rimasto legato alla città e alla squadra rossonera. Ho trovato un gruppo di dirigenti molto affiatati tra loro, una grande solidità economica, nessuna pendenza con i fornitori: insomma l’ambiente ideale dove poter crescere, anche sotto il profilo personale. Nel mondo dello sport sono un debuttante, anche se conosco personalmente il presidente del Livorno Spinelli, l’ex presidente del Cagliari Cellino, Giancarlo Antonioni e anche Francesco Totti”. 
Quali pensa possano essere le prospettive del Fiorenzuola per il futuro?
“Continueremo nel solco tracciato negli ultimi anni dal presidente Pinalli, dai miei fratelli e dai fratelli Baldrighi. Ovvero grande attenzione al settore giovanile, magari con l’inserimento di tecnici ulteriormente qualificati, e alle strutture. Mentre per la prima squadra proveremo a costruire una serie D che definirei d’attacco, con un incremento del budget del 25%".

Filippo Ballerini
fonte : http://www.sportpiacenza.it/calcio/notizie.asp?n=99126&l=0

l'imprenditore fiorenzuolano ROBERTO PIGHI neo-presidente dell'US FIORENZUOLA CALCIO 1922
Roberto Pighi per il super Fiorenzuola del futuro. Sarà vice presidente
Si profilano importanti novità in casa Fiorenzuola Calcio dove, probabilmente già dalla prossima settimana, farà il proprio ingresso in società Roberto Pighi, fratello di Giovanni e Francesco che, con Daniele Baldrighi, formano il terzetto di vice presidenti della società rossonera. Un “innesto” importante che potrebbe significare nuovo punto di svolta per il club di Luigi Pinalli: si tratterebbe infatti di nuova linfa per un club che, dopo il ritorno in serie D, sta portando a termine un ottimo campionato con la prospettiva di conquistare un posizionamento play off. Anche Roberto Pighi entrerà nei quadri dirigenziali nelle vesti di vice presidente.

fonte: http://www.liberta.it/2015/04/17/serie-d-roberto-pighi-per-il-super-fiorenzuola-del-futuro-sara-vice-presidente/


Fiorenzuola pronto al decollo con Roberto Pighi: “Mi piace vincere”
Dopo aver tentato, vanamente, di fungere da mediatore per la fusione tra Pro e Piacenza, Roberto Pighi nei giorni scorsi ha scelto: sarà vice presidente del Fiorenzuola dove entra con una quota pari al 20 per cento. Un ingresso di sostanza che allarga gli orizzonti rossoneri in vista di un futuro contraddistinto da obiettivi più ambiziosi. “Per la prima squadra, ci muoveremo senza lesinare risorse, ma con grande attenzione ai bilanci, che pure adesso diventano più sostanziosi”. La prima gara che lo vedrà nelle vesti di vicepresidente è il derby tra Fiorenzuola e Piacenza in programma domenica al Comunale, “sono consapevole del divario tra le squadre, lo dicono i punti ma ho chiesto comunque ai miei ragazzi di vincere perchè a me piace vincere”.

http://www.liberta.it/2015/04/23/fiorenzuola-pronto-al-decollo-con-roberto-pighi-non-lesineremo-risorse/


lunedì 6 aprile 2015

CALCIOMERCATO US FIORENZUOLA 1922 stagione 2015-2016

in ENTRATA:Matteo Girometta (a, Piacenza, D), Emanuele Orlandi (c, Piacenza, D), Francesco Volpe (c, Piacenza, D), Tommaso Corradi (p, Carpi, B), Matteo Mameli (d, Spezia, B), Francesco Sereni (d, Modena, B), Sergio Corso (c, Piacenza, D), Lorenzo Reggiani (d, Fidenza. D), Fausto Ferrari (a, Lumezzane, C), Antoine Kisaku (a, Olimpique de Marseille, A), Elvis Abbruscato (a, Feralpi Salò, C), Francesco Morga (a, Forlì, C - NOVEMBRE 2015), Raffaele Franchini (a, Martina Franca, C - NOVEMBRE 2015), Davide Castagna (a, Pro Sesto, D - DICEMBRE 2015), Filippo Maria Donati (d, Parma, D), Andrea Molinelli (c, Pergolettese, D - DICEMBRE 2015)                       
TRATTATIVE:Francesco Del Porto (a, Fidenza, D), Luca Matteassi (c, Pro Piacenza, C), Filippo Savi (c, Lentigione Calcio, ecc), Simone Pessagno (c, Lentigione Calcio, ecc), Stefano Franchi (a, Ciliverghe, D), Francesco Grandolfo (a, Correggese, D), Rivolino Gavoci (a, Romagna Centro, D), Fabio Cristofoli (a, Castiglione, D), Alessandro Comentale (c, Monza, C), Fausto Ferrari (a, Lumezzane, C), Antoine Kisaku (a, Olimpique Marseille, A), Carmine Marrazzo (a, Altovicentino, D), Emilio Docente (a, Forlì, C), Giovanni Amodeo (a, Virtus Bergamo, D), Luca Franchi (a, Piacenza, D)

in USCITA:Marco Valizia (p, FontanaAudax, pro), , Michele Piccolo (a, Vigorsol Carpaneto, ecc), Alessandro Sessi (c, Luzzara?, ecc), Giuseppe Casisa (c, Piccardo e Savoré, pro), Pierfilippo Colacicco (p, Brescello?, pro), Nicola Mazzoni (c, Gotico Garibaldina, pro), Daniele Pizzelli (c, Fidenza?, Ecc), Luca Franchi (a, Piacenza, C), Filippo Maria Donati (d, Parma 1913, D), Elvis Abbruscato (a, Piccardo e Savoré?, Pro), fRANCECFausto Ferrari (a, rescissione contratto, Ciliverghe Mazzano, D), Emanuele Orlandi (a, rescissione contratto), Francesco Volpe (c, rescissione contratto, Crema, Ecc)

ALLENATORE:  Alberto Mantelli (confermato)
CONFERMATI:Dennis Piva (d, 1984), Andrea Petrelli (j, 1985), Marco Fogliazza (d, 1991), Ettore Guglieri (d, 1984), Andrea Lucci (a, 1989), Pietro Pighi (c, 1997), Mattia Masseroni (c, 1996), Alessandro Sessi (c, 1991), Jean Marie Comune (p, 1997), Lorenzo Ratti (d, 1995)


MATTEO GIROMETTA 
E' stato il suo il primo sì al Fiorenzuola della sessione del Calcio Mercato 2015. MATTEO GIROMETTA arrivà a Fiorenzuola dopo il ritorno al Piacenza condizionato da vari infortuni (19 le presenze, 5 le reti). Girometta da ragazzino aveva esordito in serie B nelle file biancorosso per poi maturare le prime esperienze professionistiche in Toscana nel Cuoio Cappiano. Centravanti dalle lunghe leve, ha fatto molto bene in carriera in piazze come Castiglione delle Stiviere e Caravaggio. Sotto la guida di mister Crotti (ve lo ricorderete ai tempi del Palazzolo Telgate anni 90') ha portato al braccio la fascia di capitano. 
Da quanto tempo mancava un perticone la davanti nel Fiorenzuola... A fare da boa per i compagni di reparto come faceva un tempo Giovanni Rossi o a trafiggere gli estremi difensori avversari, Girometta può ritrovare l'ambiente giusto a Fiorenzuola per tornare in doppia cifra e a fare molto bene. Se troverà gli stimoli e metterà sul piatto la grinta, la cattiveria, la personalità, la fame di goal e di  risultati che ha mostrato contro di noi da avversario nel derby con il Piacenza di certo sarà già l'acquisto più azzeccato della stagione, e di certo non ci farà rimpiangere Piccolo. 
MATTEO GIROMETTA 
Attaccante 23/03/1986, Piacenza 
188cm x 71kg 
2004-2005 Piacenza B 2 -
2005-2006 Piacenza B - - 
2006-2007 Cuoiopelli Cappiano C2 16 - 
2007-2008 Cuoiopelli Cappiano C2 30 2
2008-2009 Fanfulla D 8 - 
10/2008 Colognese D 26 5
2009-2010 Nuova Verolese D ?
2010-2011 Castiglione D 26 12
2011-2012 Castiglione D 21 5
2012-2013 Caravaggio D 32 10
2013-2014 Caravaggio D 29 13
2014-2015 Piacenza D 19 5
2015-2016 FIORENZUOLA D ? ?


EMANUELE ORLANDI
L'acquisto che non ti aspetti. Un esterno offensivo milanese con un passato di tutto rispetto fra serie C1 e serie C2. Dopo un'annata in grigio scuro a Piacenza, Orlandi ha deciso di accettare la proposta di un Fiorenzuola ambizioso che cercherà di conquistare un posto al sole nei Play-Off valevoli per il salto in serie C.
La Primavera nel Milan poi la prima avventura da calciatore vero nella piccola Carpenedolo dove il sosia dell'ex candidato sindaco Paparo ha fatto davvero bene. La chiamata della Carrarese, di Gigi Buffon non si poteva proprio rifiutare. Agli ordini di mister Francesco Monaco Orlandi ha centrato il ritorno in serie C1 degli Apuani. Proprio mister Monaco, dopo l'esperienza di Castiglione delle Stiviere lo ha rivoluto con se a Piacenza. Il sostituto di Beppe Casisa ha tutte le carte in regola per riscattarsi: tecnica, corsa, ed esperienza non mancano nel pedigree del nuovo centrocampista Rosso-nero.
EMANUELE ORLANDI
04/02/1988, Milano
Centrocampista
178cm x 77kg
2007-2008 Milan  A - -
2008-2009 Carpenedolo  C2 27 -
2009-2010 Carpenedolo  C2 33 3
2010-2011 Carrarese  C2 27 3
2011-2012 Carrarese  C1 29 4
2012-2013 Carrarese  C1 21 3
10/2013   Castiglione C2 19 3
2014-2015 Piacenza D 19 3
2015-2016 FIORENZUOLA D ? ?

FRANCESCO VOLPE 
Altro pezzo da novanta, il pezzo da novanta! del nuovo Fiorenzuola di mister Alberto Mantelli. Sfuggito il sogno che rimarrà proibito (Matteassi) la società di via Campo Sportivo ha fatto centro al secondo colpo assicurandosi le prestazioni di uno dei migliori esterni di centrocampo, superando al foto-finish la concorrenza di tante società.
Un passato importante nei professionisti, un passato importante al Piacenza con 122 presenze e 22 reti in 4 anni. La scelta di cuore, tre anni fa, di non abbandonare i biancorossi scendendo in Eccellenza, ora il Fiorenzuola che promette grandi cose.
Doti di leader ed esperienza. Rigorista (quanto ci è mancato nella stagione appena conclusa). L'opulento curriculum di Volpe parla di 2 gettoni di presenza in serie A, 53 in serie B, 67 in  serie C. Il centrocampista di origini napoletane arriva come gli altri due volti nuovi dal supermercato Piacenza.
Al Garilli e al Comunale, "Fox" ha sempre sciorinato prestazioni incredibili di tecnica sopraffina, gambe e cuore. Tre centri in cinque derby disputati contro il Fiore. Un calciatore, un nome importante che mancava da tempo in Valdarda. Che sia il nuovo Melotti. In tanti se lo augurano e in tanti sognano. La maglia n° 7 dei grandi Rosso-neri è sua.

FRANCESCO VOLPE
03/03/1986, Napoli
Centrocampista
180 cm x 71 cm
2005-2006 Juventus A -
2006-2007 Ravenna C1 28 4
2007-2008 Livorno A 2 -
2008-2009 Livorno B 23 -
2009-2010 Triestina B 22 2
2010-2011 Livorno B 8 -
 "01/2011 Spal C1 12 3
2011-2012 Piacenza C1 27 2
2012-2013 Lupa Piacenza Ecc 25 3
2013-2014 Piacenza D 32 9
2014-2015 Piacenza D 30 8
2015-2016 FIORENZUOLA D ? ?

MATTEO MAMELI
Ecco il primo della schiera dei nuovi giovani del Fiorenzuola edizione 2015-16. Il suo nome è Matteo Mameli, classe 1996, jolly difensivo che predilige la corsia mancina. Mameli, dopo la trafila nel settore giovanile dello Spezia agli ordini di Alessi e Cei ex bandiera del Castel di Sangro dei miracoli, ha maturato la sua prima esperienza in serie D al Borgosesia di Vincenzo Manzo. Nelle file dei Piemontesi il neo-rossonero ha collezionato 23 presenze, realizzando tre reti.


TOMMASO CORRADI
Dalla Primavera del Carpi allenata da Garzon arriva il nuovo n°1 Tommaso Corradi. Il nuovo portiere rosso-nero classe 1997 è di origini parmigiane, e vanta trascorsi nel settore giovanile del Parma e nella Nazionale azzurra di categoria.

FRANCESCO SERENI
Il nuovo laterale destro arriva dalla Primavera del Modena allenata da Barone. Sereni proviene da Vignola ed è un classe 1996

SERGIO CORSO
Dal Piacenza arriva il centrocampista centrale siracusano Sergio Corso. Primissime esperienze nella Scuola Calcio Pantanelli di Siracusa, poi la chiamata irrinunciabile del Parma che lo vuole al Nord nel settore giovanile biancorosso. Nella stagione 2013-14 veste la casacca della formazione Beretti del Carpi, in prestito.
Nella passata stagione al Piacenza, è diventato punto inamovibile del centrocampo di De Paola, collezionando 17 presenze e un gol. Classe 1995, il neo-rossonero si ispira ad Andrea Pirlo e rappresenterà per Alberto Mantelli una valida alternativa ad Alessandro Sessi.

LORENZO REGGIANI 
Altro oggetto del desiderio di mercato della dirigenza di via Campo Sportivo 1 sarà Rossonero. Già nella passata stagione l'ingaggio del forte difensore parmigiano fu a un passo. Reggiani, che è un classe 1996, arriva da un ottimo campionato di serie D nelle file de Fidenza, con  presenze nella nazionale giovanile di categoria. Il neo-rossonero dal fisico possente, era già stato nostro avversario ai tempi dell'Eccellenza. Assieme a Ettore Guglieri nel Crociati Noceto di Vittorio Bazzarini  fu uno dei migliori in campo in una delle sfide più epiche del torneo 2013-14, realizzando di testa la rete del momentaneo pari giallo-blu. Finalmente Lorenzo Reggiani nel prossimo campionato sarà al centro della difesa Rossonera.

FAUSTO FERRARI 
il suo animale da area di rigore il Fiorenzuola 2015-16 ce l'ha e si chiama Fausto Ferrari.
Per annunciarlo si dovrà attendere il termine del vincolo dei calciatori professionisti. Ferrari arriva infatti dalla serie C, da Lumezzane. Modenese di Pavullo nel Frignano (come Luca Toni) ma probabilmente bresciano di adozione, Ferrari dovrà non far rimpiangere la partenza di bomber Luca Franchi (101 gol in maglia Rossonera). Reduce da un annata non facile, in passato ha sempre segnato caterbe di gol dal Nord al centro Italia. Fra serie C e serie D: 24 e 21 a Montichiari, 17 a Castiglione delle Stiviere dove giocava assieme ad Emanule Orlandi altro neo-rossonero. Dopo le prime esperienze, nell'annata 2002-03 a Brescello, la vena realizzativa di Ferrari è esplosa. Un curriculum con cifre che impressionano. Punta centrale pura, dal fisico possente, il nuovo panzer rosso-nero é pronto per vestire la casacca n°9.


FAUSTO FERRARI        

09/03/1980  Pavullo nel Frignano (MO)

Attaccante

175 cm x 68 kg                   

1998-1999 Carpi C1 18 -

1999-2000 Bologna A - -

  12/1999 Pisa C1 11 1

2000-2001 Bologna A -

  10/2000 Lucchese C1 3 -
  01/2001 Montichiari C2 11 -
2001-2002 Sassuolo C2 19 2
2002-2003 Brescello C2 33 11
2003-2004 Rosetana C2 11 -
  01/2004 Gubbio C2 16 3
2004-2005 Pavia C1 7 -
  01/2005 San Marino C2 8 -
2005-2006 Valenzana C2 20 3
2006-2007 Valenzana C2 31 8
2007-2008 Montichiari D 30 22
2008-2009 Montichiari C2 31 21
2009-2010 Montichiari D 32 26
2010-2011 Lumezzane C1 30 9
2011-2012 Lumezzane C1 30 7
2012-2013 Castiglione C2 29 17
2013-2014 Alessandria C2 4 2
2014-2015 Lumezzane C 10 3
2015-2016 FIORENZUOLA D ? ?

ELVIS ABBRUSCATO
Il colpo di mercato che non ti aspetti, il colpo di mercato a sorpresa. Nel pomeriggio di giovedi 10 settembre è arrivata la firma dell'ex attaccante di Vicenza, Torino, Lecce e Chievo Verona. Reduce da una stagione altalenante in serie C al Feralpi Salò, Abbruscato rappresenterà una pedina importante per l'organico di mister Mantelli.