lunedì 30 settembre 2013

FIORENZUOLA-Colorno 2-0 Simone Silvestri, Alessandro Sessi


Quasi tutto facile nella sfida casalinga contro il fanalino di coda Colorno. Ospiti che si presentano all'appuntamento fortemente ridimensionati rispetto alla passata stagione, con l'ex Nicola Bovi in cabina di regia. Metteva acqua a catinelle invece splende il sole sul bel velluto verde dello stadio Comunale. Rossoneri a fare il gioco, gialloverdi ad attenderci sfruttando le ripartenze. Un Fiorenzuola che crea ma non riesce a tramutare in gol il gran lavoro di gioco e corsa dell'intera squadra. Ma siamo solo agli inizi, presto arriveranno anche quelli. Al 35' una bellissima bordata alla Talignani di Silvestri, imbeccato splendidamente da Franchi, va a sbattere contro la traversa. Ad inizio ripresa il vantaggio Rossonero ancora con il numero undici Simone Silvestri abile a seguire l'azione e a ribadire in gol con tanto tempismo la preziosa sponda di Franchi (con mustacchi e pizzetto alla Bertelli). E' il gol dell'ex. La storia del giuoco più bello del mondo insegna che a volte un gol non sempre puo' bastare per sorridere e trionfare e così la nostra squadra mica gongola ma si riversa di nuovo all'attacco. Qui inizia lo show di Oppici, portiere ospite pronto ad inarcarsi contro le mitragliate rossonere. L'estremo difensore ospite risulterà decisivo in almeno due occasioni da gol gia' fatto. La più disumana propiziata da quel diagonale velenosissimo di Nicola Picchi che gia' faceva gridare al gol i duecento paganti del Comunale. Insisti e insisti il meritato raddoppio arriva per davvero. Ma c'e voluta una punizione che non ti aspetti calciata da circa trenta metri, come era sovente fare Talignani, bomber rossonero anni 80’ nel campionato di Interregionale anche nei derby lontani di allora contro il Colorno. Autore della punizione il nostro bravo pivot Alessandro Sessi a cogliere impreparato con una traiettoria davvero maligna il numero uno colornese. Palla sotto la traversa..gol! Con un tabellino di giornata che parla tutto reggiano il Fiorenzuola ottiene il suo quarto successo stagionale.
Grazie Ragazzi
blogfiorenzuola1922@gmail.com
i punti fermi del centrocampo Rossonero: Andrea Petrelli e Alessandro Sessi
Nicola Picchi in primo piano. Dietro: Pizzelli, Silvestri e l'ex Bovi
Marco Valizia estremo difensore Rossonero
Una scorribanda sulla corsia di sinistra di Daniele Pizzelli
Luca Franchi esce fra gli applausi. Al suo posto il giovane Nicola Zanazzi

venerdì 27 settembre 2013

Let's win

Nicola Picchi 
Sfida casalinga contro il Colorno per prendere quota, stare al passo delle grande. Contro i gialloverdi è una gara che profuma di antico. Dalle sfide in Interregionale, anni 80' ad oggi ne è passata di acqua sotto i ponti. Era il Fiorenzuola di Bertelli, Talignani, Porcari, mister Masi e poi quello di Marco Torresani, dell'oggetto misterioso Tiziano Ascagni dai baffi rigogliosi e il curriculum fatto di tanta serie C1 e serie B.
Domenica bisogna fare risultato pieno contro una squadra che scenderà in Valdarda con il coltello fra i denti per mettere in cascina i primi punti della stagione. Il club della bassa parmense è ancora all'asciutto a zero punti in classifica.
I parmigiani sono reduci dalla sconfitta esterna contro la Fidentina. Non c'è più Roncarati con il nostro Silvestri in attacco e l'esperienza di Malpeli a centrocampo (passato alla Sanmichelese). C'è però il portiere Oppici che in estate sembrava ad un passo dal difendere la porta del Fiorenzuola, il centrocampista Greci e l'attaccante Rabitti protagonisti qualche anno fa nello Scandiano dei tempi d'oro. C'è poi Nicola Bovi in maglia rossonera nel Fiorenzuola di Settimio Lucci in serie D. L'esperto Fiorani in difesa. In attacco è arrivata l'entusiasmo della gioventù con la punta Bolsi dall'Unione Casalese (Promozione, 19 gol) e Riccardo Muia ex Povigliese. Sulla panchina siede ancora l'intramontabile Wainer Guerreschi tecnico gialloverde anche nelle nostre fide degli anni 80. Con lui, il reggiano ex Pier Paolo Pisi.
Se penso al Colorno è mezzo sorriso e mezzo pianto. Con quella grande vittoria Rossonera sotto la pioggia nella gara di andata (segnò di testa Silvestri per il Colorno il gol del momentaneo pari, poi 2 a 4 per noi) e la nostra mesta debacle nella gara di ritorno. Il clamoroso palo colpito a porta sguarnita da Lucci al Comunale e i successivi gol di uno come Roncarati, assieme ai pensieri dell'ultima sfida contro la Fidentina mi rammentano quanto è importante essere cinici e lucidi la davanti. Speriamo bene. Fuori Andrea Lucci (lussazione alla spalla) sarà quasi sicuramente confermato il duo d'attacco di Noceto composto da Franchi e Silvestri.
Sarà una sfida particolare per il nostro attaccante Simone Silvestri che ha segnato tanto a Colorno, lasciando ottimi ricordi. E' importantissimo vincere.
Forza Ragazzi! ..Let's win!
blogfiorenzuola1922@gmail.com

Quando anni dopo, riguardando le videocassette
aspettavamo i gol di GIORDANO in Rossonero.. ...ma i gol di GIORDANO non arrivavano

mercoledì 25 settembre 2013

Crociati Noceto-FIORENZUOLA 0-1 Simone Silvestri

il match-winner di giornata Simone Silvestri
Dopo la bruciante sconfitta nel derby contro la Fidentina serviva subito una vittoria e vittoria è stata. A farne le spese un Crociati Noceto linea verde farcita di tanti ex (Spagnoli, Dattaro, mister Bazzarini e N. Mancini in panchina). Una vittoria di misura ottenuta grazie alla buona prestazione dell'intera squadra e al gol di Simone Silvestri, il primo in maglia rossonera e una tenuta di gara quasi impeccabile offerta dal resto del clan Rossonero.
Per la sfida in notturna nel bell'impianto del "Noce", Alberto Mantelli stavolta non conferma in toto lo scacchiere dell'ultima uscita, quella della sconfitta di Fidenza. Turno di riposo per Fogliazza rimpiazzato da Biolchi al centro della difesa. Variante d'obbligo nel reparto avanzato con il rientro di bomber Luca Franchi in sostituzione dell'infortunato Lucci (torna presto Andrea!) e la presenza di Silvestri dal primo minuto.
Al navigato Silvestri il rossonero dona di già. Per i nostalgici, per quelli del niente Juve, Inter e Milan nella testa perchè portano il Fiorenzuola nel cuore fin dagli anni della tenerà età: un pò Matticari un pò Tiziano D'Isidoro questo attaccante. E proprio alla mezz'ora la maglia numero 11 sfrutta una disattenzione difensiva gialloblu e colloca la palla in rete per il gol del vantaggio. Capitan Piva e C. annullano gli avanti locali: l'ex Rocco Dattaro da Vernasca e l'emergente Alessandro Testa classe 1990. Sui piedi di Franchi la palla del raddoppio ma non concretizziamo. Come non concretizziamo in almeno un altro paio di ghiotte occasioni.
A fine gara Marco Valizia risulterà inoperoso. Dopo tanti tentativi negli ultimi anni, Noceto è espugnata. E domenica sotto con il Colorno allo stadio Comunale per stare al passo dell cingolato Lentigione.
blogfiorenzuola1922@gmail.com

le altre gare :
Bagnolese – Virtus Pavullese 2-0
Centese – Rolo 1-1
Crociati Noceto – FIORENZUOLA 0-1
Fidentina – Colorno 2-1
Folgore Rubiera – Arcetana 2-0
Meletolese – Sampolese 1-0
Pallavicino – Royale Fiore 1-0
Salsomaggiore – Lentigione 0-1
Sanmichelese – San Felice 1-0

martedì 24 settembre 2013

in notturna a Noceto

Capitan Dennis Piva
Turno infrasettimanale per cercare di dimenticare subito Fidenza. Si va ad affrontare il Crociati Noceto di mister Vittorio Bazzarini (nostro ex ai tempi dell'Interregionale).
Noceto, stesso discorso che Fidenza. Abbiamo sempre raccattato poco da quelle parti. Sconfitta per noi, per due reti a uno nel big-match dell'annata 2006-07 quando sulla panchina rossonera sedeva il parmigiano Massimo Abbati e su quella gialloblu "il sindaco" Marco Osio. Sconfitta nella domenica della festa promozione del club parmigiano nell'ultima di campionato di serie D edizione 2007-08. Sconfitta per due reti a uno l'anno scorso, nell'ultima gara prima delle feste di Natale sotto i colpi di Bottarelli e di uno scatenato Dattaro.
Nelle file giallo-blu c'è ancora l'ex Rocco Dattaro da Vernasca. Poi ci sono altri due ex: i difensori Filippo Spagnoli e il nipote del "Mancio": Nicholas Mancini uno dei migliori giovani del Fiorenzuola degli ultimi anni.
Non ci sarà più lo spauracchio Michele Pietranera. Appesi gli scarpini al chiodo l'ex bomber del Ravenna ai tempi della serie C1 guida ora il super Lentigione. A dare esperienza è arrivato Roma dal Monticelli Terme. Il Crociati di quest'anno è una squadra molto giovane che fa dell'entusiasmo e della velocità le sue principali armi. Tre i punti in classifica dei nocetani, in tre gare. Nell'ultimo turno i ragazzi di Bazzarrini hanno fra le mura amiche il Royal Fiore per due reti a zero grazie ad una doppietta di Alessandro Testa, attaccante classe 1990 arrivato in estate dalla Fontanellatese (Prima Categoria) autore di 24 gol.
In casa Fiorenzuola, occhi puntati sull'entità dell'infortunio di Andrea Lucci uscito malconcio nel derby di Fidenza. Lussazione di secondo grado alla spalla per l'attaccante romano. Proprio non ci voleva. In avanti rientrerà Luca Franchi che ha scontato i due turni di squalifica.
mercoledi 25 settembre, ore 20.30, stadio "Il Noce" di Noceto (PR)
Crociati Noceto-FIORENZUOLA

domenica 22 settembre 2013

Fidentina-FIORENZUOLA 2-0


Fidenza ancora una volta indigesta per i colori Rossoneri. Il derby della via Emilia va ad una Fidentina per nulla trascendentale ma combattiva e determinata. Sconfitta che brucia. Il Fiorenzuola si presenta all'appuntamento per centrare il terzo successo consecutivo schierando  l'intero undici autore della bella vittoria sulla forte Sanmichelese. La Fidentina di coach Massimo Mazza (Lino Toffolo, non in panchina ma a strigliare in tribuna come l’anno scorso) risponde con la colonia piacentina e ben 3 ex valdardesi in campo (Passera uno spreco da terzino, Nani e Morsia). Pubblico disposto ordinato in tribuna, in maggioranza di Fiorenzuola per seguire capitan Piva e C. Al primo vero affondo e' subito vantaggio granata con una staffilata rasoterra del liberissimo Lucev ex Lupa Piacenza, fra i migliori in campo a darci il primo grosso dispiacere. Reazione Rossonera sotto un sole caldo fin troppo affidata alle incursioni dei nostri due esterni: Samuele Barba e Lorenzo Strozzi. Arrivano le occasioni per ristabilire la parità ma manca l’ultima zampata. Clamoroso il rigore non concesso a Daniele Pizzelli atterrato dal giovane estremo difensore Taino in uscita disperata. Inizio ripresa di marca rossonera con tutta la compagine di casa rintanata nella propria trequarti campo, ma il gol del pari non arriva. La davanti l'assenza di Luca Franchi si fa sentire eccome. Poi il patatrac con l'infortunio occorso a Lucci in un contrasto di gioco (lussazione della spalla ?). Mister Alberto Mantelli deve ricorrere al secondo cambio. Silvestri e' già entrato al posto di Cerati. Non c'e' un sostituto di ruolo. Un tirone di Sessi dalla distanza si spegne sulla traversa complice una delle tante deviazioni dei locali. Le porte del “Carlo Ballotta” restano stregate per noi di Fiorenzuola. Alla mezzora Valizia vola a togliere dall'angolino basso il raddoppio parmigiano. La respinta del numero uno pavese e' prodigiosa ma corta con uno dei nostri costretto a stendere un avversario che si era avventato per primo sulla sfera. Dal dischetto Mirri non sbaglia. Giochi chiusi.
blogfiorenzuola1922@gmail.com

 
cure mediche per Samuele Barba da parte di Burgazzi e Sartori
Marco Fogliazza da Ponte dell'Olio 

giovedì 19 settembre 2013

Tris? non è facile

Simone Cerati, grande protagonista di questo inizio di stagione
Sognare.. perchè no ?
Era da tempo che non si gustava una partenza così forte del Fiorenzuola. Dalle due sconfitte in stecca (ma contro due big come Correggese e Rolo) di avvio della passata stagione, alle grandi vittorie di quest'anno ce ne passa. Che la squadra in estate, fra conferme importanti e colpi di mercato quasi roboanti puntasse in alto si sapeva. Le risposte poi sono arrivate subito dal campo (fatti, non parole) con quattro successi su quattro fra gare di Coppa e di Campionato. Come detto arriveranno tempi duri, ma già il fatto di vedere una squadra giocare a Calcio in questo modo, con sincronismi, affiatamento e voglia di vincere fa ben sperare. La concorrenza è davvero forte con il Lentigione di Miftah e di questo Scaravonati già a quota quattro nella classifica dei bomber dopo sole due gare, il Rolo del gruppo della passata stagione con Sasà Greco in più la davanti. Insomma, anche quest'anno si farà sul serio. La strada imbroccata da Capitan Piva e C. è forse quella giusta. Siamo partiti forte come le altre, si sogna ok, ma la consapevolezza resta chiara, unica, quella di sempre: le vittorie si costruiscono domenica dopo domenica. E noi di Fiorenzuola questo lo sappiamo bene. Abbiamo vinto campionati, perso spareggi, ecc.
Forza
MAGICO FIORE!
In tanto, l'affiatamento e l'unione del gruppo visti in queste prime uscite, possono essere la nostra forza in più. Poi a centrocampo un Cerati uomo-derby in una forma tecnica e fisica invidiabile. Le miriadi di palloni recuperati e rigiocati da Petrelli nel pantano di domenica sono più di una certezza. L'estro di Picchi. Un Sessi in grande spolvero, molto più padrone del centrocampo come si era raccomandato in estate mister Alberto Mantelli. Una difesa che non ha ancora preso gol con la bella novità Strozzi (un under che promette veramente bene) Il sacrificio di Silvestri sceso in campo nella ripresa con una mano rotta a portare su la squadra. Centimetri ed esperienza che forse non mancati l'anno scorso ma che ora sono li. Forse si può davvero sognare.
Ma chi resta a sognare a volte gongola, si rilassa e poi sono subito dolori. Meglio pensare, concentrarsi subito all'impegno di domenica di Fidenza. Che non è facile. La Fidentina è reduce dalla battuta di arresto di Pavullo nel Frignano. Gli amaranto hanno confermato il tecnico piacentino Massimo Mazza con lui sono rimasti gli uomini di esperienza: Edoardo Nani e Samuele Ogliari (due ex Fiorenzuola) in difesa, Mirri a centrocampo. Rimasti orfani del baby-talento Pasaro passato all'Atletico Pro Piacenza in serie D hanno suonato il nostro campanello per prendere in prestito l'altro talento, il nostro rapido attaccante Jacopo Gianluppi (assieme al centrocampista Biazzi). Io il Gianlu lo avrei tenuto. Per completare la rosa, dalla Lupa Piacenza sono sbarcati in riva allo Stirone: l'attaccante Lucev e l'esterno Paolo Passera (già rossonero ai tempi di mister Perazzi, l'unico in lacrime al termine di Fiorenzuola-Caratese 0-2 che decretò la retrocessione del Fiore in Eccellenza).
Mettere a segno il Tris.. tre vittorie su tre? Non sarà affatto facile. E' dai tempi della nostra serie C1 e C2 che il Fiorenzuola non parte con tre successi di fila in campionato. Annata 1992-93, serie C2 girone A: prima di campionato Fiorenzuola-Pavia 3-0 (gol di: Crippa, Pompini e Pedriali), poi: Solbiatese-Fiorenzuola 2-3 (Nistri, Rossi, Pavanel), Fiorenzuola-Tempio Pausania 3-2 (Rossi, Nistri e Pompini). Sconfitta sette giorni dopo sotto il diluvio di Aosta. Al termine di questa stagione il Fiorenzuola allenato da Giorgio Veneri (quello rievocato nella presentazione della squadra di luglio) fu promosso in serie C1. Campionato 1998-99 serie C2 girone A, debutto al Comunale Fiorenzuola-Pro Vercelli 1-0 (Luca Dosi), poi Borgosesia-Fiorenzuola 0-4 (Ferraresso, Dosi, Dosi e Vessella), Fiorenzuola-Cremapergo 1-0 (rete di capitan Piero Ferraresso). Stop con pareggio al quarta in casa contro la sempre agnostica Pontedera.
I precedenti con la Fidentina sono pochi e dicono X. I due club si sono affrontati solo nella passata stagione eccetto amichevoli varie negli anni passati. I Rossoneri hanno espugnato il "Carlo Ballotta" una sola volta in Coppa poi 1 a 0 al Comunale in Campionato (non convalidato), rete di Pizzelli in una delle partite più belle della stagione. 1 a 1 a Borgo San Donnino con un gran gol di Pasaro per i padroni di casa in risposta ad un altrettanto gran gol del capocannoniere rossonero Andrea Lucci.
GIA' TEMPO DI DERBY ..appuntamento a Fidenza
Fidentina-FIORENZUOLA
Rossoneri Alè!
blogfiorenzuola1922@gmail.com

 Buona Fortuna Nicolò!
CALCIOMERCATO: Nicolò Galli classe 1995 è passato al Piacenza Calcio di mister William Viali in serie D.
mercoledi 19-9-2013
COPPA ITALIA (Secondo turno) - Qualificazione compromessa
FIORENZUOLA-Salsomaggiore 0-1
Fiorenzuola: Sozzi, Zanazzi (75’ Fogliazza), Bersani, Petrelli, Piva, Biolchi, Ferrari, Mazzoni, Franchi, Cerati (46’ Pizzelli), Silvestri (46’ Lucci). All. Mantelli
Salsomaggiore: Daffe, Ghia, Frigeri, Bonati, Longhi, Pedretti, Campanini, Mazzera (78’ Franzini), Di Maio, Tagliafierro, Granelli (60’ Dioni). Al. Bottarelli
Arbitro: Di Noia di Modena
Reti: 57’ Di Maio (S)
Prima sconfitta stagionale per il Fiorenzuola ad opera di un buon Salsomaggiore. Decide la rete di Di Maio ad inizio ripresa, vani gli assalti finali dei rossoneri più volte vicini al pareggio, ma poco fortunati. Da sottolineare il buon esordio del giovane Alessandro Ferrari, classe 96, che ha ben impressionato i presenti sugli spalti.
La prima occasione vera è per gli ospiti: Di Maio scende dalla destra e pennella un invitante assist per Frigeri che spreca. Il Salsomaggiore ci prova ancora al 20’ con uno splendido destro al  volo di Campanini, ma Sozzi è attento e devia in angolo. Timida reazione rossonera con Franchi, ma sono ancora gli ospiti a rendersi pericolosi prima con Tagliafierro e poi con Bonati, il cui goal di testa viene annullato. Nella ripresa Mantelli mischia le carte ed il Fiorenzuola alza il ritmo: occasione d’oro per Franchi il cui tiro è d'un soffio fuori. Dalla parte opposta però Di Maio non si fa pregare e sfruttando un disimpegno errato di Bersani batte Sozzi per lo 0-1. Il Fiorenzuola si sveglia e prova in tutti i modi a raddrizzare la partita, prima con Ferrari che colpisce il palo, poi con Franchi che vede salvarsi una palla sulla linea, infine con Lucci su punizione. Ma questa non è serata per gli attaccanti fiorenzuolani e la partita termina con la vittoria del Salso.
fonte : http://usfiorenzuola.it/

martedì 17 settembre 2013

Derby di COPPA

Luca Franchi protagonista nella sfida contro il Royale Fiore
DERBY in notturna con il Salsomaggiore stasera al Comunale ore 20.30 valevole per il secondo turno di Coppa Italia regionale. Dopo i sfavillanti successi di campionato sulla Folgore Rubierese e la Sanmichelese e a quattro giorni dal derby di campionato di Fidenza contro la Fidentina i ragazzi di Mantelli provano ad ottenere la qualificazione al turno successivo contro i gialloblu del nuovo tecnico Roberto Voltolini, l'anno passato al Termolan Bibbiano, fra l'altro un ex tecnico rossonero ai tempi delle giovanili del presidente Antonio Villa. Assieme a Fiorenzuola e Salsomaggiore c'è anche il forte Lentigione che dovremmo affrontare prossimamente in un insidiosissima trasferta nella bassa reggiana.
I termali hanno ottenuto il pass al secondo turno battendo la Fidentina e il Crociati Noceto grazie ai gol dell'attaccante Di Maio ex Pallavicino e del reggiano Tagliafierro.
Come tutti sanno, nella scorsa stagione siamo stati eliminati immeritatamente dal Rolo ad un passo dalla finale. Gli impegni di Coppa, oltre a mantenere in clima partita il resto della rosa restano impegni di prestigio... un trofeo che manca nella bacheca di Via Campo Sportivo 1.

il cammino dei Rossoneri:
Royale Fiore-FIORENZUOLA 1-2 Franchi, Franchi
FIORENZUOLA-Pallavicino 3-1 Cerati, Cerati, Lucci

il cammino del Salsomaggiore:
Fidentina-Salsomaggiore 0-1 Di Maio
Salsomaggiore-Crociati Noceto 2-0 Tagliafierro, Tagliafierro

domenica 15 settembre 2013

FIORENZUOLA-Sanmichelese Sassuolo 2-0 Dennis Piva, Simone Cerati


Prova di forza dei Rossoneri capaci di piegare con un uno-due micidiale la forte Sanmichelese. Una vittoria cercata, voluta fino alla fine, e ottenuta solo nel finale che premia meritatamente i ragazzi bravi a sfruttare il calo degli avversari e a mettere la freccia del sorpasso in condizioni ambientali quasi proibitive. Peccato per la pioggia battente caduta per tutto l'arco dell'incontro. Ad avere la peggio: il bel calcio e lo spettacolo che si prospettavano al Comunale e hanno invece latitato quasi del tutto. Primo tempo equilibrato con gli ospiti un filo più in evidenza rispetto a noi sottoporta. Ripresa con l'ago della bilancia che pende dalla parte rossonera. Il nostro numero uno Valizia ha dovuto mostrare gli attributi solo su una gran sventagliata da fuori. Tutta qui la Sanmichelese del secondo tempo. Silvestri entrato al posto di Picchi con una mano ingessata sotto il diluvio e i muscoli nelle gambe, sembra un pò Gianni Matticari. Cresce poco a poco il nuovo attaccante Rossonero e cresce il Fiorenzuola che si fa sempre più insidioso fino alla mezzora quando esplode quell'impennata di adrenalina a regalare una domenica eccezionale a tutti quanti. In avanti, assieme a Lucci e a Silvestri non c'e Franchi (squalificato per due turni) e allora qualcuno ha voluto che un ragazzo con la gloriosa maglia del FIORE stampata addosso da anni e il n.5 sulle spalle scaraventasse la palla del vantaggio nella porta modenese. Indomito Capitan Dennis Piva. La maturità del gruppo e le direttive di mister Mantelli ci permettono di evitare patemi con la Sanmi che crolla al tappeto nei successivi minuti di recupero decretato dal direttore di gara arrivato dalla vicina Parma. Corridoio magico per un'altra colonna rossonera che si invola verso la porta biancoverde. Simone Cerati con la maglia numero 9 inzuppata, alza la testa e fa partire un destro maligno sul quale l'esperto Giaroli nulla può. Un gol da vero bomber di un ragazzo che attaccante non è. E' il terzo centro stagionale per il nostro jolly che va a raccogliere la standing-ovation di sostenitori e compagni di sogni rincorsi dietro ad un pallone. Fiorenzuola batte la matricola terribile Sanmichelese Sassuolo 2 a 0. E’ il quarto successo consecutivo in quattro gare ufficiali. Davvero una partenza eccezionale per la squadra di Mantelli che per come si sta sciorinando non ci si aspettava. Arriveranno anche i momenti difficili ma per un attimo giu' il cappello alla Squadra, al grande lavoro collettivo svolto fino ad ora e ai primi grandi risultati. ..si puo' davvero sognare? Forse si.
blogfiorenzuola1922@gmail.com

 

venerdì 13 settembre 2013

Bis

Marco Biolchi alla quinta stagione in Rossonero
Dopo la convincente prestazione contro la Folgore Rubiera alla prima d'esordio altro turno casalingo per l'anticipo della terza di campionato contro la P.C.S. Sanmichelese Sassuolo.
compagine di Sassuolo ...Sassuolo nostro avversario anni 80' in Interregionale e poi in serie C.. piccolo club di una cittadina alla ribalta in serie A, grazie al suo patron Squinzi già allora negli anni 80' nei quadri societari neroverdi.
La Sanmichelese è una neo-promossa che si presenza senza ombra di dubbio con l'appellativo di matricola "terribile" visti i rinforzi messi a segno nella sessione estiva del calciomercato emiliano. Nell'ultimo campionato di Promozione emiliano girone B si è piazzata sul secondo gradino, trionfando poi nei play-off. Alla corte del nuovo tecnico Pietro Ferraboschi (via Baroni) sono arrivati elementi di provata qualità ed esperienza quali il portiere Giaroli dalla Rubierese, il centrocampista Malpeli (l'anno scorso a Colorno, ex professionista), il difensore da reality Suprani. Poi il centrocampista Bellucci e l'attaccante Simone Zocchi due nostre vecchie conoscenze ai tempi di Fiorano e Virtus Pavullese.
Debutto in Eccellenza con il botto per i biancoverdi in quel di Colorno alla prima di campionato. Due a zero per l'undici di Ferraboschi sui parmigiani del Colorno. In gol Mascolo e Montanari.
Sicuramente un avversario più organizzato della Folgore Rubiera che andrà affrontato con la massima concentrazione. In avanti ci sarà Luca Franchi che sconterà la pesante squalifica rimediata domenica (2 turni) nei prossimi impegni-derby contro Crociati Noceto e Fidentina.
L'appuntamento è fissato per domenica 15 settembre ore 15.30 STADIO COMUNALE.
FORZA FIORE!
blogfiorenzuola1922@gmail.com

martedì 3 settembre 2013

Si parte.. FORZA ROSSONERI!

da sinistra a destra: Samuele Barba, Biolchi assieme a Baiocco, Galli, Sessi e Avogadri abbraccia capitan Dennis Piva
Si parte. Domenica 8 settembre si riprende a vivere di pane e pallone nostrano. Si alza il sipario dell’edizione 2013-14 del campionato di Eccellenza Emiliana che ci vedrà per il secondo anno consecutivi forse protagonisti nei piani alti della classifica.
Debutto allo stadio Comunale (stadio è..) per il gruppo guidato da mister Mantelli, contro la compagine reggiana della Folgore Rubiera nata in estate dalla fusione fra la Folgore Bagno e la Rubierese. E qui c’è da sottolineare che nella passata stagione contro questi due club su 12 punti disponibili ne abbiamo raccolti solo la miseria di 4. Un 3-3 all’ultimo respiro, grazie ad una rimonta e ad un super Andrea Lucci, contro la Folgore di Torroni nella domenica di San Fiorenzo al Comunale e vittoria sulla Rubierese per 3 a 1 sempre al Comunale stesa dalle giocate di un Luca Franchi in grande spolvero. Sia Lucci che Franchi nonostante le avance di numerose società sono rimasti in Valdarda e assieme ai nuovi arrivati Silvestri e Picchi promettono altre caterbe di gol la davanti.
Tornando ai precedenti, fuori dalle mura amiche, a Rubiera e a Villa Bagno: zero punti in saccoccia per noi. Quindi attenzione a non sottovalutare il nuovo sodalizio reggiano che avrà si perso i gol di bomber Vado e l’esperienza del difensore romagnolo Suprani. Sono rimasti però elementi del calibro di Fraccaro, Bondi e Castrianni agli ordini di mister Torroni. Tutto sommato ci è andata anche bene, perché se pensiamo al debutto di fuoco che ci aveva riservato il calendario della passata stagione con Correggese, Lentigione da affrontare subito con una squadra quasi totalmente rifatta.
Quest'anno è diverso, i vertici della società si sono fatti in quattro per alzare l'asticella delle ambizioni e degli obbiettivi. Cosa non da poco in questi anni di crisi. Si è riusciti a confermare per intero il gruppo di ragazzi che ha fatto tanto bene nella passata stagione, aggiungendo poi alla ricetta rinforzi importanti per colmare le piccole lacune dell'annata precedente, più giovani all'altezza della categoria, colmando anche le carenze dell'impiantistica per fare in modo di garantire alla squadra un campo di allenamento adeguato per tutto l'anno. Cose non da poco di questi tempi.
Tornando al calcio vero, al calcio che di assapora alla domenica partire subito con una vittoria sarebbe veramente importante. 
Capitan Piva, il vice Marco Biolchi e il resto della squadra allestita alla grande nella fase di mercato estiva scalpitano da tempo e siamo certi che sapranno regalarci spettacolo e grosse soddisfazioni.
Domenica 8 Settembre
FIORENZUOLA-FOLGORE RUBIERA

ORE 15.30 stadio Comunale velodromo Pacciarelli
Forza US FIORENZUOLA CALCIO 1922