martedì 31 luglio 2012

il Presidente (1922-2012 Novant'anni di US FIORENZUOLA CALCIO)

VILLA, LE DUE ANIME DEL PRESIDENTE. luglio 1993, nella foto in alto a sinistra assieme a Spartaco Labadini diesse del Genoa nel dicembre del 1992 in occasione dell'amichevole FIORENZUOLA-Genoa. Sotto, con i dirigenti e il padre, il Cavalier Eugenio Villa.
 Nel giugno del 1977, con la squadra in Promozione, la famiglia Villa acquista l'Us Fiorenzuola Calcio da Gabriele Tosi patron uscente. Eugenio Villa ricopriva già da alcuni anni la carica di vice-presidente. Prima segretario poi, nell'autunno del 1985 il figlio Antonio è diventato presidente, carica ereditata dal padre a soli 27 anni di età, arrivando ad un rigore dalla serie B del famoso spareggio di Bologna. Lo ricordano in tanti, alla domenica, al Comunale per le gare casalinghe, sempre nella sua postazione, accanto alla recinzione nel prato fra gli spogliatoi e la sede.

La grande passione per il Calcio. Progetti e Ambizioni, con le panchine bollenti degli anni '80 e la grande ascesa dal campionato di Promozione alla serie C. "estate 1989, partiti in ritiro in 12 abbiamo poi vinto il campionato". Le spese sostenute per il Comunale che cambia volto di pari passo ai successi della squadra trasformandosi in un vero stadio, e in quello che è ancora oggi, un piccolo gioiello ereditato dai trionfi di quei tempi. Era il Fiorenzuola dei miracoli che per un soffio stava per anticipare la favola ChievoVerona. Era il Fiorenzuola delle collaborazioni con i settori giovanili più forti d'Italia. Era il Fiorenzuola sulla bocca di tutti, fucina nazionale di talenti. 25 anni di presidenza rossonera portando in alto il nome della nostra città e facendo grande il velodromo Attilio Pavesi.
Vittorie e ricordi indimenticabili.
Raduno del luglio 1992, nella foto il presidente con il vice Roberto Bricchi e il nuovo mister Giorgio Veneri

la storica promozione in serie C1

Spareggio di Bologna
l'addio dopo 25 anni in rossonero nell'estate del 2002, con il passaggio di consegne a Pinalli (non a Boiardi). Una frase ad effetto del Presidente estrapolata dall'intervista di allora che deve far riflettere sul quanto sia difficile fare i Presidenti nel calcio di oggi: " dopo la legge Bosman, le squadre di serie A hanno cambiato politica. Ci pagavano per far giocare e valorizzare i loro giovani, noi sapevamo di avere già 400-500 milioni di base nel nostro budjet. Poi è arrivato lo svincolo.." e tutto si è complicato.

agli inizi di carriera

lunedì 30 luglio 2012

Raduni (1922-2012 Novant'anni di US FIORENZUOLA CALCIO)

RADUNI ROSSONERI. Sabato 23 luglio 1994, il raduno del nuovo Fiorenzuola di D'Astoli in partenza per Clusone. Le parole del patron Antonio Villa: "Quello che facciamo è miracoloso" Fa parte della rosa anche quel giovane Claudio Bellucci che tornerà a ottobre in blucerchiato.

La conferma quasi in blocco di tutti i protagonisti della magica stagione 1994-95. Il raduno fissato per la mattinata di domenica 23 luglio 1995 e la partenza per il ritiro di Clusone. Massimo Oddo, Ferronato e De Min i colpi di mercato. Paginone di Libertà tutto per il FIORE.

Lunedi 14 luglio 1997. Il nuovo Fiorenzuola del confermato mister Alberto Cavasin si presenta ai tifosi. A far visita al gruppo anche l'ex Giuseppe Baronchelli passato al Lecce di Semeraro in serie A. Luca Toni fra i nuovi acquisti. Il rinnovato accordo con lo sponsor Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza.

giovedì 26 luglio 2012

BASCHERDEIS Vernasca 2012

Alta Valdarda in festa. Per l'ottava volta, Vernasca ospiterà l'atmosfera magica offerta dai Bascherdeis di mezzo mondo.


VERNASCA BASCHERDEIS 2012


28-29 luglio 2012 - a Vernasca, in provincia di Piacenza.
Sulle colline della Valdarda, a pochi chilometri da Fiorenzuola d'Arda.


International Baskers Festival
BASCHERDEIS
Festival Internazionale degli Artisti di Strada
OTTAVA EDIZIONE


Viaggio all'infinito
Se impari la strada a memoria di certo non trovi granchè
se invece smarrisci la rotta
il mondo è lì tutto per te
Paese significa storia e storia significa lingua
impara la tua direzione
da gente che non ti somiglia
Il viaggiatore viaggia solo
e non lo fa per tornare contento
lui viaggia perchè di mestiere ha scelto il mestiere di vento.
(Il Viaggiatore - Mercanti di Liquore)


Il Festival e' organizzato da:
APPENNINO CULTURA - associazione di promozione sociale
COMUNE DI VERNASCA
con il prezioso contributo delle associazioni locali.
 
 
Sito ufficiale del Festival: www.bascherdeis.it
 
Si rinnova l’appuntamento con uno dei festival più frequentati tra i Busker Festival Italiani: nuova edizione per Bascherdeis Festival 2012.



Presso la città di Vernasca, in provincia di Piacenza, si potrà entrare a far parte di uno dei più grandi appuntamenti italiani dedicati al Buskers. Saranno presenti oltre 40 compagnie internazionali che animeranno la città di Vernasca creando un enorme teatro a cielo aperto per le vie e le piazze della città. Saranno più di 100 gli spettacoli che si terranno nei due giorni di evento nella città di Vernasca: spettacoli dedicati a tutte le età, pubblico e incredibili performances che si terranno in luoghi suggestivi della città. Durante la manifestazione si terranno eventi enogastronomici e sarà presente un mercatino di articoli artigianali ed esposizione artistiche.


Appuntamento il 28 e 29 Luglio 2012 presso la città di Vernasca in provincia di Piacenza per il Bascherdeis Festival 2012. Gli orari degli spettacolo sono dalle 18.00 alle 24.00. L’ingresso è gratuito. Fuochi d'artificio con spettacolo pirotecnico sopra l'antica Pieve.

Vernasca, appennino piacentino, alta Valdarda
GLI ARTISTI: SMARIUSZ WOJTOWICZ, FAELA!, ECCENTRICI DADARO', MADREGA, EUSEBIO MARTINELLI GIPSY ABARTH ORKESTR, DUO PANCALDI & BENEDETTI, ASANTE KENYA ACROBATS, EL NIÑO DEL RETRETE, BENITO BAND, FELXUS, DUO TOBARICH, FRANCISCO OBREGON, CLAN MAMACÉ, CIRKUSZ-KA, IBONOBI, JAY SINGAPORE, DANIEL WAPLES, KIANA, JORDI, DODO HARMONIKA KID, SILENCE TEATRO, MARCELLA ORIENTAL DANCE, FIRE FINGERS, ANDREA BUFFA & MANCAMEZZORA, BINGO CIRCO MINIMO, THE GIPSY SISTERS, TRESPERTÈ, AJROSMAN, BINGO, BLUE BONNET FOLK DUO, STENDHART, STIRONRIVER, GAMBEINSPALLATEATRO, MATTACCHIONI VOLANTI, SIMONE ROMANÒ, SOLOCHIMAN, COMPAGNIA GRANDE GIRO CLOWNERIA, BRIGITTE BORDEAUX, BURRITO JAZZ QUINTETT, COLORE NUDO, MONTMARTRE, FATINA FOLLETTO TRUCCABIMBI, LURLO, FRATELLI SKARIBELLI, IL MAGICO MONDO DI CHIARA & ELISA, MAMBRIANI BANJO ITALIANO, MIKELESS, VELVETNOJAZZ, DANIEL WAPLES, MARCELLA ORIENTAL DANCE, MICHELE BUZZI, MINDUNDI, PANGASIO, GREEN CIRCLE ENSEMBLE, PORCOGRUARO, PRIAPVS

mercoledì 25 luglio 2012

Colpi di mercato estate 1981 (1922-2012 Novant'anni di US FIORENZUOLA CALCIO)

Per affrontare il campionato di Promozione Lombardia 1981-82 con rinnovate ambizioni dopo la positiva stagione precedente terminata con gli spareggi per il salto in Interregionale arrivano alla corte di mister Guerrino Rossi: Diego Mussel triestino ma fidentino di adozione, jolly difensivo, gli esterni: Valeriano Degani dalla Soresinese, Mauro Ferrari dal Guastalla, Italo Pelizzoni dal Suzzara e Gianluca Zambrelli dalla Fortitudo Fidenza, sempre dai bianconeri la mezzapunta Corrado Porcari e il ritorno del portiere Franco Santi. A novembre arriverà dal Codogno il centrocampista offensivo Agostino Mizzotti.
Nell'immagine le foto dei nuovi volti scattate sul campo 2, attuale campo di allenamento che in quella stagione fu utilizzato come campo principale delle gare interne fino ad aprile causa il rifacimento del fondo del Comunale. Il direttore sportivo era Luigi Valla. Presidente: Eugenio Villa con il figlio Antonio. Vicepresidenti: Ugo Granelli e Luigi Arduini.


lunedì 23 luglio 2012

Gemellaggi (Amarcord)

Queste due foto un po "terribili" risalgono al giugno 1992. Un Centese-Virescit Bergamo valevole per il campionato di serie C2 girone A, gara fondamentale per gli orobici per evitare la retrocessione. Era la Virescit del presidente Alessandro Ghisleri, allenata dall'ex atalantino Luciano Magistrelli. A centrocampo, l'esperienza dell'ex Piacenza: Alessandro Roccatagliata. Sulle casacche viola del club del Boccaleone (popoloso quartiere di Bergamo nelle vicinanze di Seriate), lo storico sponsor AEG Olympia stampanti e scanner. Quella Virescit si classificò diciasettesima al termine della regular season disputando lo spareggio di ammissione ai play-out contro il Valdagno sul sul neutro di Fiorenzuola il 24 giugno (2 a 1 per i veneti). Occasione per rinsaldare il gemellaggio con noi di Fiorenzuola sbocciato nel 1991. Per i bergamaschi fu l'ultima stagione nei professionisti prima di disputare un anno in serie D con D'Astoli allenatore per poi dare vita alla fusione con l'Alzano Lombardo. Il Fiorenzuola allenato da Busatta si classificò quarto. Nella foto sopra, dietro a Gigi c'è la pezza UF appesa alla balaustra della tribuna laterale del velodromo "Loris Bulgarelli" di Cento (FE). Al centro, dove c'è Maicol, lo striscione da trasferta della TORCIDA VIOLA VIRESCIT gruppo gemellato con gli ULTRA' FIORE. striscione bianco con al centro la saetta bordato di giallo e rosso (i colori della città di Bergamo). Due ragazzi hanno la sciarpa rossonera al collo,
..vediamo un po' se qualcuno li riconosce ? :-)

Torcida Viola Virescit Bergamo con gli Ultrà Fiore a Cento (FE)

mercoledì 18 luglio 2012

NO TENGO DINERO (Righeira)

NO TENGO DINERO e il Calcio Italiano scoppia.
R.I.P. Riposa in pace. Dal Ravenna (già fallita nel 2001) al Foggia, dalla Triestina (già fallita nel 1994) al Siracusa, dal Pergocrema (ex CremaPergo, ora tornato Pergolettese a spese del Pizzighettone) al Campobasso (già fallito nel 90', nel 96' e nel 2002). Poi: Taranto (già fallita nel 2004), Derthona, Giulianova, Valenzana, Ebolitana, Montichiari, Castel San Pietro questa è l'ennesima lista di decessi illustri che non termina più. Ogni estate la solita macabra mattanza a seminare vittime e riempire le pagine di necrologi. Quante sono le città capoluogo di provincia senza più storia e squadra nel mondo del calcio? Troppe. E a pagare sono soprattutto i tifosi, gli appassionati del giuoco più bello del mondo. SOLIDARIETA' A CHI LA SQUADRA NON HA PIU'


Ferrara. 360mila abitanti. Dopo 105 anni di storia nel professionismo, la gloriosa Spal (Società Polisportiva Ars et Labor, un quinto posto nel campionato 1959/1960) sprofonda fra i dilettanti.


E Ferrara è solo un triste caso fra tanti. Tra i quali spicca quello del fallimento del Piacenza Football Club. Gettati al macero 93 anni di storia, dai Papaveri di Gibì Fabbri alla grande scalata alla serie A dei Biancorossi dell’Ingegnere. Un’agonia durata mesi che non auguro a nessuno, nemmeno al peggior dei nemici. Perchè sappiamo cosa vuol dire avere la Squadra di Calcio dopo la Mamma...


Si legge poi grossi problemi anche per: Como, Andria, Prato, Sud Tirol, Casale, Riccione, Sorrento, Pavullese, Valle d'Aosta, Gallaratese (si iscriverà al campionato di Promozione). Il Fanfulla milita ancora in Promozione dopo aver conseguito la salvezza per il rotto della cuffia nella passata stagione, il Ponsacco è risalito (si fa per dire) in Prima categoria, il Suzzara p in Seconda, il Comacchio Lidi forse ripartirà dalla Terza Categoria.


Storie di società finite nelle mani sbagliate, di bilanci truccati, di promesse non mantenute, di imprenditori senza un tollino che promettono mari e monti, di fidejussioni false, di assegni post datati (a quando?), di sponsor fantasma, di rimborsi non pagati e cosi via. Mancano i soldi e allora si rimedia con le fusioni e via a violentare il Calcio Italiano cancellando altre pagine di storia di passione e calcio giocato.


Quante città sono state toccate da radiazioni e cancellate dalla geografia del calcio Italiano. Prima o poi tocca a tutti, sembra proprio un dato di fatto a cui non ci si può sottrarre. Quando toccherà a noi di Fiorenzuola d'Arda?

Restano solo un paio di convinzioni: di questi tempi non c'è più morale e cultura sportiva nel Calcio, anzi forse non ci sono mai state, si sta solo andando sempre più in peggio anno dopo anno, volgendo verso l'azzaramento (la fine) di un sistema malato da tempo, che non è nient'altro che uno spaccato in piccolo della società di oggi, in regressione, decadente, segnata dalla crisi finanziaria mondiale. Seconda convinzione: di ricconi filantropi nel mondo del calcio non ce ne sono più, da che mondo e mondo chi fa qualcosa lo fa per interesse e se la situazione precipita non ci pensa su due volte a rompere il giocattolo. Anche nel caso di un giocattolo che ha una storia centenaria alla spalle, blasone e seguito.


In Valdarda, incassata la retrocessione diretta dalla serie D, incassate le dichiarazioni del patron (che tanto hanno fatto male) di iscriversi alla Promozione per poi tornare sui suoi passi grazie a Baldrighi, qualcuno, anzi in tanti hanno sperato veramente in un cambio drastico, aria nuova, sognando magari la famiglia Pighi al timone (già sponsor) o addirittura improbabili imprenditori forestieri e girovaghi abili a parole ma poi a fatti.. La stessa gente che ha vissuto le movimentate estati del 2001 e 2002 con le vicende Aleotti e Boiardi e che sa cosa vuol dire essere appesi ad un filo, essere li per li per scomparire. Per ritrovare l'entusiamo ecco scelte molto discutibili (troppi ex fidenza). L'abbattimento dei costi per salvaguardare onore, bilancio, ed esistenza con la retrocessione voluta o non in Eccellenza (calciatori della zona e giovani del vivaio di casa, trasferte da fare volendo in bicicletta).


"L'Estate sta finendo" e  soprattutto “No tengo dinero” cantavano i Righeira. Oggi in Italia sono tornati in tanti a cantarla.


" Us Fiorenzuola 1922 primo caso in Italia di società di calcio che retrocede e paga fino all’ultimo centesimo gli stipendi ”.
Disinnamorarsi per ora sognando nuovi progetti e voli pindarici o Accontentarsi del poco che si ha e restare una delle poche società italiane autentiche, vere, con quel 1922 nella denominazione da portare orgogliosi e fieri ?

Marco Moschini (papua)




RIGHEIRA
I Righeira sono un gruppo musicale italiano composto da Michael & Johnson Righeira, al secolo Stefano Rota e Stefano Righi, atterrano sul nostro pianeta negli anni ’60. Entrambi scelgono l’Italia, nella fattispecie Torino, come alveo per la loro nascita terrestre. Per mimetizzare la loro provenienza aliena conducono una vita, apparentemente, normale. Alla fine degli anni 70 i loro corpi e le loro essenze entrano definitivamente in contatto sui banchi di scuola del glorioso Liceo Scientifico Albert Einstein di Torino. La loro missione cosmica, volta all’evoluzione e al progresso del nostro pianeta, prevede numerose frequentazioni in ogni trama dell’underground torinese. Nel 1981, stanchi del banale rapporto di amicizia, decidono di diventare fratelli.
Nel 1983, ancora giovanissimi, esce in tutto il Sistema Solare il loro primo singolo, Vamos a la playa. E' un successo di proporzioni galattiche che sarà bissato l’anno successivo con No tengo dinero. Nel 1985 con L’estate sta finendo vincono il Festivalbar e il Disco per l’estate. Nel 1986 partecipano al Festival di Sanremo con Innamoratissimo. Il 31/12/1986 ha termine la prima fase della loro missione: i due decidono di farsi ibernare. All’inizio del nuovo millennio, vista la devastante situazione in cui versa il pianeta Terra, l’Altissima Commissione per lo Sviluppo Armonioso del Cosmo avvia la procedura per il loro risveglio...
Quale sconvolgimento musical culturale hanno portato i Righeira nella musica dance! credo che nemmeno i più attenti e preparati sociologi siano stati in grado di valutare e di analizzare; ma fuori da ogni inutile metafora pseudointellettuale, la realtà è che nel 1983, in uno dei più belli e tecnologicamente avanzati studi di Milano (il Creamus dei fratelli La Bionda), si compie il miracolo: nasce Vamos a la playa. In brevissimo tempo, la freschezza sonora, l’impatto ispanico del testo le stravaganze del tutto studiate di Michael e Jonson Righeira, completano questo duo. Milioni di dischi venduti in tutto il mondo, platee sconfinate di fans che assediano il nostro duo da favola, senza soluzione di continuità, la travolgente simpatia di questa canzone, che è ormai diventata un evergreen, completano l’opera. Di seguito escono No tengo dinero e il loro primo LP. La loro incomparabile vena artistica si svela in modo assoluto nel 1985 quando al culmine della carriera escono con un 45 giri dal titolo L’estate sta finendo. Questa canzone in chiave classica-dance esce come un paradosso a ridosso dell’estate ed è canzone tra le più belle e intense che si siano mai state scritte; la versione lenta che completa il mix, è una grande lezione di melodia. Nel 1987 li vediamo esibirsi a Sanremo con Innamoratissimo, canzone forse meno geniale delle altre, ma che nel palco dell’Ariston ha rappresentato comunque una ventata di freschezza, gioia e ritmo.


Discografia:
1983 - Vamos A La Playa
1984 - No Tengo Dinero
1985 - L'Estate Sta Finendo
1986 - Innamoratissimo
1988 - Companeros
1989 - Garageamos
1990 - Ferragosto
2001 - Vamos A La Playa



martedì 17 luglio 2012

Erminio Ferrari (1922-2012 Novant'anni di US FIORENZUOLA CALCIO)

Bandiera dell'Us Fiorenzuola anni 70'-80'. Motorino instancabile del centrocampo con buona vena realizzativa e cartellino facile. Nella vita di tutti i giorni instancabile muratore, alla sera e alla domenica mediano dai piedi buoni per passione. Chiamato "Ferro" dai compagni di squadra e dai tifosi arriva in Valdarda nell'estate del 1977 dalla Leoncelli di Vescovato quella nostra Santa Barbara da cui arrivarono anche bomber Bresciani e Bertelli. In rossonero resterà per ben 8 stagioni (fra Promozione e Interregionale) diventando un beniamino per i tifosi. Autore del gol-vittoria che rovinò davanti a oltre 1000 spettatori la festa promozione del Palazzolo di Tortelli nella primavera del 1982. Protagonista negli spareggi promozione del 1980-81 e del 1982-83 suo il gol del momentaneo vantaggio sulla Vergiatese, al primo turno, sul neutro di Pavia. Espulso per troppa verve nella gara di Pandino (contro il Pontevico) che sancì lo storico salto in Interregionale. Ecco un prezioso cimelio, un intervista di Franco Polloni a Erminio Ferrari di trent'anni fa.


ERMINIO FERRARI
  /  /1957
centrocampista
1975/76 Piacenza B - -
1976/77 Vescovato pro
1977/78 FIORENZUOLA pro
1978/79 FIORENZUOLA pro
1979/80 FIORENZUOLA pro
1980/81 FIORENZUOLA pro
1981/82 FIORENZUOLA pro
1982/83 FIORENZUOLA pro p
1983/84 FIORENZUOLA int
1984/85 FIORENZUOLA int
1985/86 Victor Cremona?
1986/87 ?
1987/88 Casalese 1ªct

venerdì 13 luglio 2012

FIGURINE CALCIATORI PANINI CHE PASSIONE!

Le corse in edicola dopo la scuola con la mancetta da spendere in bustine Figurine Calciatori Panini... la frenesia nell'aprirle, nello scoprire la sorpresa di quelle mancanti.. lo scambio con i compagni di scuola e di gioco nei giardinetti e davanti alle scuole.

LE FIGURINE CALCIATORI PANINI degli ex Fiorenzuola:


Toh chi si rivede! il Fiorenzuola (1922-2012 Novant'anni di US FIORENZUOLA CALCIO)

il Fiorenzuola 2008-09 del presidente Luigi Pinalli e del vice Luciano Rosi tornato in serie D dopo tre anni di Eccellenza. La conferma in blocco di tutto il gruppo vincitore del campionato di Eccellenza. Da capitan Melotti, al duo d'attacco Fermi-Franchi, i fiorenzuolani Luca Rosi e Andrea Armani, l'eclettico Dede Valla, i centrocampisti: Orrù, Vojkic e Zane, il difensore di esperienza Marcello Lambrughi e Dennis Piva, mister Massimo Perazzi al debutto in serie D e il suo staff. Il nuovo sponsor Nuova Caser sulle casacche a strisce sottili rossonere. Pochi rinforzi mirati a rafforzare la rosa e contro ogni pronostico il Fiore vola ed è campione d'Inverno. La partenza Sprint. La vittoria di Desenzano conto il Feralpi Salò di Pane e dell'ex allenatore Gianfranco D'Astoli. Sempre un pullman di tifosi al seguito dei Rossoneri. Il sogno del ritorno nel calcio professionistico. I 1500 spettatori a fare da cornici al Comunale allo scontro al vertice fra il Fiorenzuola dei miracoli e il più quotato Crociati Noceto di mister Torresani (grande ex). Il bell'articolo sul Guerin Sportivo. Strepitoso Anno 2008 !


martedì 10 luglio 2012

Giorgio Veneri (1922-2012 Novant'anni di US FIORENZUOLA CALCIO)


GIORGIO VENERI il mister della storica promozione in serie C1!
Mantovano di nascita ma cremasco d'adozione arriva a Fiorenzuola dal Pergocrema nell'estate del 1992.
Un tecnico vincente che ha collezionato oltre 700 panchine professionistiche, conquistando cinque promozioni dalla Serie C2 alla C1 con: Pergocrema, Fanfulla, Mantova, Casarano e Fiorenzuola. Una sola retrocessione dalla C1 alla C2. Nel 1982-83 quando noi sbarcavamo per la prima volta in Interregionale con Mauro Masi alla guida tecnica, Veneri portava il Fanfulla in serie C1.
Oggi, all'età di 72 anni, vive ancora di calcio, è stato selezionatore dell’Italia Lega Pro e da quest'anno sarà il direttore generale della nuova Us Pergolettese di Cesare Fogliazza, antica società del quartiere del Pergoletto fondata ottant'anni fa e poi divenuta Pergocrema negli anni '60 attraverso la fusione con il Crema.
Grande conoscitore della serie C, grande motivatore. Ha avuto come allievi fra i tanti: Massimo Oddo, Marco Franceschetti, gli attuali allenatori: William Viali, Giuseppe Sannino, Vincenzo Esposito e il braccio destro del Diesse ella Juventus Marotta, Fabio Paratici. Ha affiancato David Platt alla guida della Sampdoria in serie A nel 1998.
Dal Pergocrema del presidente Erasmo Andreini si porta dietro solo il difensore Fabrizio Roda. Da attribuirgli la scoperta di Marco Sgrò come regista sopraffino. La geniale scelta di mettere Marco Pozzi a fianco di bomber Giovanni Rossi.

Hugo Daniel Rubini e Giorgio Veneri in ritiro

US FIORENZUOLA CALCIO 1993-94 campionato di serie C1
FIORENZUOLA-PIACENZA 2-0 intervista a Veneri.. FIORE riprovaci!

"E' questa la mia vittoria più bella" GIORGIO VENERI, Fiorenzuola 1993
FIORENZUOLA promosso in C1, PIACENZA promosso in serie A ... 22 chilometri di felicità
GIORGIO VENERI è garanzia di successo

intervista a Veneri ai nastri di partenza del campionato di serie C1 1993-94
GIORGIO VENERI assieme a Stefano Pompini
VENERI Giorgio

10/09/1939 Mantova
Allenatore 1 cat.
1976/77 Pergocrema C 16°
1977/78 Pergocrema C 14°
1978/79 Pergocrema C2 1° p
1979/80 Pergocrema C1 eson.
1980/81 Derthona C2 15°
1981/82 Fanfulla C2 4°
1982/83 Fanfulla C2 2° p
1983/84 Fanfulla C1 r
1984/85 Fanfulla C2 8°
1985/86 Mantova C2 1° p
1986/87 Mantova C1 eson.
1987/88 Casarano C2 1° p
1988/89 Spal C1 eson.
1989/90 Legnano C2 7°
1990/91 Pergocrema C2 5°
1991/92 Pergocrema C2 8°
1992/93 FIORENZUOLA C2 2° p
1993/94 FIORENZUOLA C1 7°
1994/95 Prato C1 7°
1995/96 Prato C1 8°
1996/97 Prato C1 eson.
1997/98 Leffe C2 eson.-sub.
1998/99 Sampdoria A sub.-eson.
1999/00 Fanfulla D d.s.
2000/01 Fanfulla D d.s.
2001/02 Fanfulla D d.s.
2002/03 Naz. Serie C
2003/04 Naz. Under 20 Serie C
2004/05 Naz. Under 21 Serie C gir.B
2005/06 Naz. Universitaria
2006/07 Selez. Serie C
2007/08 Selez. Serie C
2008/09 Selez. Lega pro
2010/11 Selez. Lega pro

2011/12 Selez. Lega pro