domenica 29 gennaio 2012

Gallaratese-FIORENZUOLA 0-1 Simone Cerati

Simone Cerati, match-winner a Gallarate

Su un campo impraticabile, coperto da uno strato di neve, sul quale un arbitro della "bassa Italia" ha voluto per forza giocare, visto che ormai era giunto nel freddo nord, anche in assenza di un pallone arancione, il Fiorenzuola espugna Gallarate in una partita da ultima spiaggia e coglie i primi punti del 2012. Arriviamo in perfetto orario al campo di Gallarate in 8 da Fiorenzuola e dobbiamo attendere il sopralluogo dell'arbitro con i 2 capitani per essere sicuri che non verrà rinviata la partita (decisione che avrebbe avuto senso, in effetti..ma meglio così..). Buon tifo questa volta, abbastanza costante considerando il numero come sempre esiguo. Nel Fiorenzuola c'è la novità del debutto da titolare del nuovo arrivato Renalt Shehu, difensore centrale classe 92. E c'è da dire che si è trattato di un ottimo debuto, anche se attendiamo test più probanti su campi dove è possibile giocare a calcio e contro avversari più forti di questa giovanissima e volonterosa (ma nulla di più) Gallaratese. Difesa più solida con Shehu centrale e Contini spostato a sinistra. In avanti parte dall'inizio Barocelli al posto di Lucci, scelta dettata anche dal campo pesante e dalle sue caratteristiche fisiche. A centrocampo Fumasoli è in mezzo con Cerati. Dentro anche Guerini dall'inizio. Positiva la prova dell'esterno classe 93. Il Fiore ha giocato una buona partita, con grinta e molta attenzione. Non era una partita facile, anche a livello psicologioco. Dopo alcune buone iniziative, va a segno Simone Cerati che mette dentro da due passi un tiro cross rasoterra di Piccolo. Il Fiore controlla bene la partita, c'è spazio per un paio di fughe in area di Barocelli che però si perde il pallone nella neve disorientando anche noi che per alcuni istanti non riusciamo a distinguere il pallone sul terreno di gioco (ma un pallone arancione, no eh?) e di un palo di Cerati oltre alla solita mezza rovesciata di Piccolo su perfetto cross di Ingribelli, stavolta finita a lato di un niente...qualche patema nel finale quando arretriamo pericolosamente il baricentro, ma niente di particolarmente rischioso dalle parti di Raffetti che si fa trovare pronto nelle rare occasioni in cui viene chiamato in causa. Oltre al buon debutto di Shehu, e alla buona partita di Guerini, sottolineerei la prestazione generale della squadra, molto attenta e concentrata e che ha messo in campo grinta e corsa, fondamentali su un campo come quello di ieri, dove era impossibile fare 3 passaggi in fila... Buona partita a centrocampo di Fumasoli anche se non nel suo ruolo e dierei grande partita di Cerati che con queste condizioni ambientali si esalta. Ingribelli meglio nel secondo tempo quando è tornato a destra ed ha messo in mezzo alcuni invitanti palloni, rispetto al primo tempo quando ha giocato a sinistra senza incidere molto.
Venendo alle parole del mister riportate su Sportpiacenza, a parte i ringraziamenti, graditi, verso di noi, Mino Lucci ha ragione...guai ad abbandonare la squadra al suo destino, sarebbe imperdonabile. Pinalli, che noi tutti speriamo ritiri quelle dimissioni, comunque ha sempre seguito il Fiore anche in trasferta, facendo sentire alla squadra la sua presenza, e anche altri dirigenti, anche se sono nell'US da poco. Altri, anche in passato, non si sono mai visti, e forse è anche meglio. Sicuramente chi di solito c'è e oggi non era presente a rappresentare la società, avrà avuto degli impegni. Fatto sta che oggi l'impressione è stata davvero di una squadra un pò abbandonata. Ma sicuramente è stato un caso...solo che se vengono dette certe frasi, forse l'assenza di oggi non è l'unico segnale che è stato dato. Mi auguro che non sia così. Così come la squadra non deve mollare, anche la società ed i tifosi devono essere vicini alla squadra. Se magari Lucci si riferiva anche a quella parte di "tifosi" che sanno solo criticare, che stazionano in tribuna ma anche in gradinata da parte a noi, che spesso sono presenti anche in trasferta, che prendono di mira un nostro giocatore e lo "massacrano" gratuitamente, beh...meglio che stiano a casa..e sinceramente dovrebbero trovarsi un altro passatempo anche quando giochiamo in casa, anche se Imo la domenica pomeriggio non credo apra presto.
Vittoria Importantissima, grazie ragazzi...grazie mister! Credeteci sempre!!
ultrasfiorenzuola@libero.it


il terreno di gioco. fonte: http://www.usfiorenzuola.it/
Le interviste. LUCCI POLEMICO: VORREI UN PIZZICO IN PIÙ DI FIDUCIA DA CHI CI STA ACCANTO
Nel giorno del ritorno al successo del Fiorenzuola, Mino Lucci ha qualche sassolino da togliersi dalla scarpa. Il tecnico rossonero ringrazia i tifosi, soprattutto quelli sempre presenti, ma, pur senza citare i dirigenti, chiede un pizzico in più di fiducia e sostegno da parte della società: “Siamo tutti quanti consapevoli dei limiti di questa squadra – spiega il tecnico del Fiorenzuola – per questo vorrei che chi ci sta vicino, e non mi riferisco ai tifosi, ci facesse sentire un po’ di sostegno, soprattutto nei momenti difficili. E’ vero che arrivavamo da quattro sconfitte di fila, ma è altrettanto vero che il gruppo non ha mai smesso di credere nella salvezza. Qualche schiaffo lo abbiamo preso, ma, come già è successo nel girone d’andata,
siamo sempre riusciti a rialzarci”.
A Gallarate è arrivato un successo di platino.
“Un successo meritato, abbiamo concesso pochissimo ai nostri avversari e abbiamo ottenuto il nostro obiettivo di non perdere contatto dalla zona salvezza”.
Rispetto alla formazione schierata nel turno infrasettimanale ha cambiato quattro uomini. Come mai?“Considerando il pessimo terreno di gioco ho pensato che la componente fisica avrebbe avuto la sua importanza. E così, in effetti, è stato”.

fonte: http://www.sportpiacenza.it/dettaglio.asp?DA=Home&ID=5289

GALLARATESE-FIORENZUOLA 0-1
GALLARATESE: Ripamonti, Piccolroaz, Brivio, Pipieri, Fusco, Simone, Diagne (46’ Vairoli), Brenna, Santobuono, Pellegata, Scaletta. All. Bortolas
FIORENZUOLA: Raffetti, Biolchi, Contini, Cerati, Mancini, Shehu, Guerini (67’ Dell’Orco), Fumasoli, Piccolo, Barocelli (81’Russolillo), Ingribelli. All. M. Lucci
ARBITRO: Castello di Potenza
MARCATORI: 17’ Cerati (F)
NOTE: terreno di gioco al limite della praticabilità. Ammoniti Simone (G), Brenna (G), Santobuono (G), Fumasoli (F). Angoli 5-2

Nessun commento:

Posta un commento