domenica 9 aprile 2017

San Donato Tavarnelle-FIORENZUOLA 1-2 Daniele Messina (doppietta)


Di difensori goleador a Fiorenzuola ne ricordo non più di quattro o cinque. C’era per esempio Daniele Marcucci nei nostri ultimi anni di serie C, un belloccio toscano che ti risolveva certe partite abbandonando i compagni di reparto al loro destino per indossare i panni da bomber insaccando la sfera sui calci piazzati. Dopo il gol (di rapina) del pari casalingo contro la Ribelle, un gol che un mese fa sembrava non valere niente e invece ora potrebbe rappresentare il gol della svolta, il Daniele attuale ha colpito di nuovo in maniera decisiva. Daniele Messina, un ragazzo arrivato a gennaio dalla Sicilia per sostituire il partente Bagaglini (che non se la passa bene all’Alto Vicentino). Uno stopper che pareva sicuro da serie A solo qualche anno fa, ieri ci ha messo di nuovo lo zampino decisivo, regalando all’ambiente Rossonero l’impresa di giornata.
Ancora la Toscana nel destino del Fiorenzuola, per fare punti i Rossoneri devono fare una capatina là ogni tanto incamerando iniezioni di entusiasmo che sono linfa vitale, alla faccia del chilometraggio e della levataccia. Con il successo ottenuto nel bliz di Tavarnelle Val di Pesa (il terzo di fila, in altrettante trasferte) il borsino delle quotazioni salvezza di Capitan Petrelli e compagni subisce ancora una volta un’impennata. Quando tutto sembra perduto, come dopo la sconfitta casalinga senza appello con la Pianese, il Fiorenzuola si rialza e ritorna in carreggiata stupendo tutti. Salvezza o no a fine campionato, la stagione 2016-2017 sarà ricordata per il primato dei successi ottenuti in Toscana, terra storicamente agnostica ai colori Rossoneri ora prato fertile, paradiso terrestre, eden fantastico. Era ancora vivo il ricordo di quella mezza batosta inflitta dai giallo-blu di mister Massimo Fusci al Comunale, che costò la panchina a Francesco Salmi. Il Fiorenzuola è stato grande nel non abbattersi dopo il gol dei padroni di casa e a raddrizzare le sorti della partita prima dell’intervallo con il primo centro di Daniele Messina. Nella ripresa, la posizione di classifica tranquilla dei toscani avrebbe strizzato l’occhio al pareggio ma il Fiorenzuola come aveva fatto a San Giovanni sull’Arno ha sciorinato una prestazione di gruppo straordinaria, stoccando a cinque minuti dal termine il colpo del ko.  Ancora lui, Daniele Messina da Adrano, a mandare in orbita i Rossoneri depositando in rete il gol-vittoria. A quattro giornate dalla fine, i risultati di giornata hanno visto fiorire situazioni particolari in un calendario che è un po come la vita: ti toglie e ti da. Sorprendente la Pianese, protagonista sette giorni fa al Comunale, a riaccendere il finale di campionato con il folletto Golfo che appena prima del raddoppio di Messina, infila a Piancastagnaio il gol del 2 a 1 nella porta milionaria dell’Imolese e così la lotta scudetto è riaperta e si allarga al Ravenna appostato appena dietro a Imola e Rovigo. Buon per noi questa riapertura dei giochi in vetta con le squadre più attrezzate che ora saranno ancora più impegnate alla ricerca dei tre punti fino alla fine, contro tutti. E’ vero, è un annata particolare, di gol e di vittorie se ne sono viste poche al Comunale, ma arrivati a questo punto cosa importa? Il campionato è riaperto grazie alla volontà e all’impegno di questi ragazzi che hanno dei grossi limiti ma passo a passo sono in corsa per centrare un impresa che ha dell’incredibile nel diciasettesimo campionato di serie D della nostra storia. Vedere vincere il Fiorenzuola in casa o lontano dalla Valdarda è una delle cose più belle che possono capitarci. Prima degli auguri di Pasqua arriva al Comunale il Mezzolara, nell’anticipo di giovedì 27 marzo. Un avversario che non farà sconti e per continuare la corsa sappiamo tutti cosa serve, anche giocando male o facendo fare la partita all’avversario.  AVANTI FIORE !


SAN DONATO TAVARNELLE-FIORENZUOLA 1-2
San Donato Tavernelle: Capuano, Ticci, Frosali, Galbiati, Rusca, Colombini, Nuti, Ghelardoni, Carnevale, Regoli, Vecchiarelli. A disposizione: Valoriani, Collacchioni, Casini, Mitra, Ceccatelli, Pecchioli, Vezzi, Dinelli, Lumachi. All.: Fusci.
Fiorenzuola: Vagge, Bouhali, Petrelli, Pessagno (Botchway), Pizza, Messina, Fany, Arati, Pezzi (Contini), Guglieri, Napoli. A disposizione: Ballerini, Reggiani, Kolitako, Vago, Buffagni, Lombardi, Delporto. All.: Ciceri.
Arbitra: Aly di Lodi