giovedì 19 settembre 2013

Tris? non è facile

Simone Cerati, grande protagonista di questo inizio di stagione
Sognare.. perchè no ?
Era da tempo che non si gustava una partenza così forte del Fiorenzuola. Dalle due sconfitte in stecca (ma contro due big come Correggese e Rolo) di avvio della passata stagione, alle grandi vittorie di quest'anno ce ne passa. Che la squadra in estate, fra conferme importanti e colpi di mercato quasi roboanti puntasse in alto si sapeva. Le risposte poi sono arrivate subito dal campo (fatti, non parole) con quattro successi su quattro fra gare di Coppa e di Campionato. Come detto arriveranno tempi duri, ma già il fatto di vedere una squadra giocare a Calcio in questo modo, con sincronismi, affiatamento e voglia di vincere fa ben sperare. La concorrenza è davvero forte con il Lentigione di Miftah e di questo Scaravonati già a quota quattro nella classifica dei bomber dopo sole due gare, il Rolo del gruppo della passata stagione con Sasà Greco in più la davanti. Insomma, anche quest'anno si farà sul serio. La strada imbroccata da Capitan Piva e C. è forse quella giusta. Siamo partiti forte come le altre, si sogna ok, ma la consapevolezza resta chiara, unica, quella di sempre: le vittorie si costruiscono domenica dopo domenica. E noi di Fiorenzuola questo lo sappiamo bene. Abbiamo vinto campionati, perso spareggi, ecc.
Forza
MAGICO FIORE!
In tanto, l'affiatamento e l'unione del gruppo visti in queste prime uscite, possono essere la nostra forza in più. Poi a centrocampo un Cerati uomo-derby in una forma tecnica e fisica invidiabile. Le miriadi di palloni recuperati e rigiocati da Petrelli nel pantano di domenica sono più di una certezza. L'estro di Picchi. Un Sessi in grande spolvero, molto più padrone del centrocampo come si era raccomandato in estate mister Alberto Mantelli. Una difesa che non ha ancora preso gol con la bella novità Strozzi (un under che promette veramente bene) Il sacrificio di Silvestri sceso in campo nella ripresa con una mano rotta a portare su la squadra. Centimetri ed esperienza che forse non mancati l'anno scorso ma che ora sono li. Forse si può davvero sognare.
Ma chi resta a sognare a volte gongola, si rilassa e poi sono subito dolori. Meglio pensare, concentrarsi subito all'impegno di domenica di Fidenza. Che non è facile. La Fidentina è reduce dalla battuta di arresto di Pavullo nel Frignano. Gli amaranto hanno confermato il tecnico piacentino Massimo Mazza con lui sono rimasti gli uomini di esperienza: Edoardo Nani e Samuele Ogliari (due ex Fiorenzuola) in difesa, Mirri a centrocampo. Rimasti orfani del baby-talento Pasaro passato all'Atletico Pro Piacenza in serie D hanno suonato il nostro campanello per prendere in prestito l'altro talento, il nostro rapido attaccante Jacopo Gianluppi (assieme al centrocampista Biazzi). Io il Gianlu lo avrei tenuto. Per completare la rosa, dalla Lupa Piacenza sono sbarcati in riva allo Stirone: l'attaccante Lucev e l'esterno Paolo Passera (già rossonero ai tempi di mister Perazzi, l'unico in lacrime al termine di Fiorenzuola-Caratese 0-2 che decretò la retrocessione del Fiore in Eccellenza).
Mettere a segno il Tris.. tre vittorie su tre? Non sarà affatto facile. E' dai tempi della nostra serie C1 e C2 che il Fiorenzuola non parte con tre successi di fila in campionato. Annata 1992-93, serie C2 girone A: prima di campionato Fiorenzuola-Pavia 3-0 (gol di: Crippa, Pompini e Pedriali), poi: Solbiatese-Fiorenzuola 2-3 (Nistri, Rossi, Pavanel), Fiorenzuola-Tempio Pausania 3-2 (Rossi, Nistri e Pompini). Sconfitta sette giorni dopo sotto il diluvio di Aosta. Al termine di questa stagione il Fiorenzuola allenato da Giorgio Veneri (quello rievocato nella presentazione della squadra di luglio) fu promosso in serie C1. Campionato 1998-99 serie C2 girone A, debutto al Comunale Fiorenzuola-Pro Vercelli 1-0 (Luca Dosi), poi Borgosesia-Fiorenzuola 0-4 (Ferraresso, Dosi, Dosi e Vessella), Fiorenzuola-Cremapergo 1-0 (rete di capitan Piero Ferraresso). Stop con pareggio al quarta in casa contro la sempre agnostica Pontedera.
I precedenti con la Fidentina sono pochi e dicono X. I due club si sono affrontati solo nella passata stagione eccetto amichevoli varie negli anni passati. I Rossoneri hanno espugnato il "Carlo Ballotta" una sola volta in Coppa poi 1 a 0 al Comunale in Campionato (non convalidato), rete di Pizzelli in una delle partite più belle della stagione. 1 a 1 a Borgo San Donnino con un gran gol di Pasaro per i padroni di casa in risposta ad un altrettanto gran gol del capocannoniere rossonero Andrea Lucci.
GIA' TEMPO DI DERBY ..appuntamento a Fidenza
Fidentina-FIORENZUOLA
Rossoneri Alè!
blogfiorenzuola1922@gmail.com

 Buona Fortuna Nicolò!
CALCIOMERCATO: Nicolò Galli classe 1995 è passato al Piacenza Calcio di mister William Viali in serie D.
mercoledi 19-9-2013
COPPA ITALIA (Secondo turno) - Qualificazione compromessa
FIORENZUOLA-Salsomaggiore 0-1
Fiorenzuola: Sozzi, Zanazzi (75’ Fogliazza), Bersani, Petrelli, Piva, Biolchi, Ferrari, Mazzoni, Franchi, Cerati (46’ Pizzelli), Silvestri (46’ Lucci). All. Mantelli
Salsomaggiore: Daffe, Ghia, Frigeri, Bonati, Longhi, Pedretti, Campanini, Mazzera (78’ Franzini), Di Maio, Tagliafierro, Granelli (60’ Dioni). Al. Bottarelli
Arbitro: Di Noia di Modena
Reti: 57’ Di Maio (S)
Prima sconfitta stagionale per il Fiorenzuola ad opera di un buon Salsomaggiore. Decide la rete di Di Maio ad inizio ripresa, vani gli assalti finali dei rossoneri più volte vicini al pareggio, ma poco fortunati. Da sottolineare il buon esordio del giovane Alessandro Ferrari, classe 96, che ha ben impressionato i presenti sugli spalti.
La prima occasione vera è per gli ospiti: Di Maio scende dalla destra e pennella un invitante assist per Frigeri che spreca. Il Salsomaggiore ci prova ancora al 20’ con uno splendido destro al  volo di Campanini, ma Sozzi è attento e devia in angolo. Timida reazione rossonera con Franchi, ma sono ancora gli ospiti a rendersi pericolosi prima con Tagliafierro e poi con Bonati, il cui goal di testa viene annullato. Nella ripresa Mantelli mischia le carte ed il Fiorenzuola alza il ritmo: occasione d’oro per Franchi il cui tiro è d'un soffio fuori. Dalla parte opposta però Di Maio non si fa pregare e sfruttando un disimpegno errato di Bersani batte Sozzi per lo 0-1. Il Fiorenzuola si sveglia e prova in tutti i modi a raddrizzare la partita, prima con Ferrari che colpisce il palo, poi con Franchi che vede salvarsi una palla sulla linea, infine con Lucci su punizione. Ma questa non è serata per gli attaccanti fiorenzuolani e la partita termina con la vittoria del Salso.
fonte : http://usfiorenzuola.it/

Nessun commento:

Posta un commento